Avere ‘qualche lamentela’ contro il governo britannico, Michel dice alla corte

Avere ‘qualche lamentela’ contro il governo britannico, Michel dice alla corte

Christian Michel James, un presunto intermediario nell’affare degli elicotteri VVIP da 3.600 crore, ha informato un tribunale speciale della CBI di avere “qualche lamentela” contro il governo britannico.

Attualmente in sciopero della fame, Michel è apparso in videoconferenza lunedì davanti al giudice speciale della CBI durante la ripresa dell’udienza del caso degli elicotteri VVIP. Ha informato la corte che “ha qualche rimostranza contro il governo britannico, e non ha nessuna rimostranza contro le autorità del carcere”, secondo l’ordine del tribunale.

Michel è rinchiuso nel carcere di Tihar a Delhi dal dicembre 2018. Come da foglio d’accusa della CBI contro di lui, è accusato di aver giocato un ruolo chiave nella presunta corruzione di funzionari governativi per far oscillare l’affare degli elicotteri a favore della britannica AgustaWestland

L’autorità del carcere di Tihar ha inviato una lettera datata 27 novembre alla corte, informando che Michel era in sciopero della fame. Secondo la lettera, il primo segretario dell’Alta Commissione britannica Edward Bossney ha visitato il carcere il 26 novembre per incontrare Michel, cittadino britannico. Anche dopo l’accesso del consigliere, Michel non prendeva i pasti.

(Cattura tutte le notizie di affari, gli eventi di rottura di notizie e gli ultimi aggiornamenti di notizie sui tempi economici.)

Scarica l’applicazione di notizie di tempi economici per ottenere gli aggiornamenti quotidiani del mercato & le notizie in tensione di affari.

Altre storie
Testimonianza di apertura: Commissione per i servizi finanziari della Camera degli Stati Uniti
Testimonianza di apertura: Commissione per i servizi finanziari della Camera degli Stati Uniti