Best of 2021: “Le morti da vaccino vengono nascoste, soppresse e registrate falsamente” – Dr Herman Edeling

Best of 2021: “Le morti da vaccino vengono nascoste, soppresse e registrate falsamente” – Dr Herman Edeling

L’articolo è stato pubblicato per la prima volta il 15 settembre 2021

In agosto, il dottor Herman Edeling ha scritto una lettera aperta al presidente Cyril Ramaphosa e al ministro della salute in cui ha affrontato le crisi sanitarie ed economiche che stiamo affrontando a causa della pandemia di Covid-19. Come neurochirurgo specializzato in pratica medico-legale, il dottor Edeling è particolarmente qualificato per commentare le questioni e le preoccupazioni riguardo ai vaccini Covid-19, così come il modo arbitrario e campanilistico in cui il governo sudafricano e le autorità sanitarie hanno affrontato la pandemia.

Attingendo alla sua esperienza nella pratica medico-legale, il dottor Edeling afferma che: “In questa catastrofe globale, abbiamo persone che esprimono opinioni e istruzioni – facendo affidamento sulla loro autorità per farlo, ma non facendo affidamento sulle ragioni. E non basandosi sulle ragioni, non si basano né sui fatti, né sulla scienza, né sulla logica. Questa è la crisi filosofica in cui ci troviamo” In un’affascinante e acuta intervista con il dottor Edeling, sono stati discussi gli elementi della narrazione ufficiale della Covid-19 – una narrazione globale proposta, tra le altre istituzioni, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dai Centri statunitensi per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, che egli ritiene “che il governo sudafricano abbia seguito pedissequamente senza, sembra, alcuna domanda”

Di particolare interesse sono state le intuizioni del dottor Edeling sul difetto fondamentale della vaccinazione di massa durante una pandemia e quelle morti che si verificano durante il periodo di soppressione immunitaria che segue la vaccinazione – morti, dice, che sono medicalmente morti da vaccino e devono essere registrate come tali. Il nucleo centrale della lettera aperta è dire al presidente: “per favore, fornisci ai sudafricani – cittadini, medici, scienziati, tutti – la verità e permetti alle persone di discutere la verità e il dibattito”, e “anche di smettere di sopprimere le persone che cercano di dire la verità – ma che sono soppresse o censurate”

Meno di 24 ore dopo che l’intervista è stata trasmessa in diretta streaming su YouTube, è stata rimossa per motivi di “disinformazione medica” e, di conseguenza, a BizNews è stato vietato di caricare qualsiasi contenuto su YouTube per una settimana. Un video dell’intervista può ora essere visto su Vimeo. Per facilità di accesso, i documenti discussi nell’intervista sono stati incorporati sotto l’articolo. – Nadya Swart

Dr Herman Edeling sul suo background:

Ho passato 10 anni come medico generico. Dopo di che, come neurochirurgo. Dal 2008, ho limitato la mia pratica alla neurochirurgia medico-legale e più recentemente, anche alla mediazione di controversie medico-legali.

Sui principi che sono stati abbandonati nella pandemia di Covid-19:

In questa risposta mondiale al Covid-19, i principi che hanno resistito alla prova del tempo per secoli sono stati abbandonati. Cioè i principi della medicina basata sull’evidenza, e anche i principi – che ho sperimentato e di cui mi sono fidato così bene nel corso degli anni – delle prove degli esperti che vengono fornite in tribunale che gli esperti sono tenuti a fornire le loro ragioni in un linguaggio facile da capire che i profani possano comprendere.

E sulla base di ciò, i tribunali decidono quali prove peritali accettare e quali no. E in questa catastrofe globale, abbiamo persone che esprimono opinioni e istruzioni – facendo affidamento sulla loro autorità per farlo, ma non facendo affidamento sulle ragioni. E non basandosi sulle ragioni, non si basano né sui fatti, né sulla scienza, né sulla logica. Questa è la crisi filosofica in cui ci troviamo.

Sul contenuto della sua lettera aperta al presidente Ramaphosa in agosto:

La lettera è disponibile e penso che abbiate il link alla lettera online. Quindi è aperta e disponibile per chiunque. Brevemente, all’inizio, ho abbozzato lo sfondo e il contesto in cui la lettera è scritta. Poi sottolineo un certo numero di elementi della narrativa ufficiale; che è la narrativa messa in giro in tutto il mondo da [the] OMS, CDC, governi di tutto il mondo, e che il governo sudafricano ha seguito pedissequamente senza, sembra, alcun dubbio.

E quella narrazione è ora messa in giro dal governo sudafricano e anche dalle autorità sanitarie come il Dipartimento della Salute, il Ministro della Salute, la SAPHRA, l’Associazione Medica Sudafricana, ecc. Nella mia lettera al presidente ho elencato solo otto elementi di questa narrazione, ognuno dei quali è dannoso – o in virtù del fatto di essere falso o fuorviante o irrazionale.

E poi, nella sezione successiva della lettera, vado avanti a sottolineare perché dico che ognuno di questi otto elementi della narrazione è falso o fuorviante o irrazionale.

Avendo sottolineato questo, mi occupo poi di tre esempi di doppi standard che sono applicati in Sudafrica dalle autorità sanitarie e dal governo. E sono chiari doppi standard, che nessuna autorità responsabile dovrebbe adottare. Gli standard dovrebbero essere uniformi e uguali. E poi, in questo contesto, ho chiesto al presidente di fare certe cose. Questo è contenuto nel secondo paragrafo della lettera e ci sono sette cose che chiedo.

E ognuna di queste sette cose riguarda in un modo o nell’altro la fornitura di informazioni fattuali rilevanti, la diffusione e la condivisione di tali informazioni rilevanti e fattuali, di smettere di dire bugie e dire la verità, e anche di smettere di sopprimere le persone che cercano di dire la verità – ma che vengono soppresse o censurate.

Quindi l’intero nucleo centrale di questa lettera è di dire al Presidente; per favore, fornisci ai sudafricani – cittadini, medici, scienziati, tutti – la verità e permetti alle persone di discutere la verità e il dibattito.

In questo modo, secondo i metodi scientifici e secondo la legge, secondo la razionalità e secondo la nostra Costituzione, i cittadini sudafricani e i medici e gli scienziati saranno in grado di capire qual è il modo corretto e migliore per affrontare queste crisi. Quindi sto semplicemente chiedendo informazioni.

Sulla correlazione tra la vaccinazione di massa e i picchi di Covid-19:

Nella lettera al ministro della Sanità, c’erano nuove informazioni che erano venute a nostra disposizione, che io considero informazioni assolutamente cruciali che penso che tutti in Sudafrica debbano conoscere. Si tratta di un’analisi che era stata fatta da un medico specialista a partire da informazioni pubblicamente accessibili online da World Online.

E questi due documenti mostrano inequivocabilmente in 91 paesi del mondo [that] in ogni paese, dopo l’introduzione della vaccinazione, [there were] picchi di casi di Covid-19 e picchi di morti di Covid-19. Questi documenti hanno grafici che provengono da ciascuno dei paesi. In ognuno di essi il modello è leggermente diverso, ma in ognuno di essi vedrete; dopo l’inizio del lancio della vaccinazione, i casi di Covid sono aumentati e i decessi sono aumentati. Ora, alla luce di ciò, sostenere che il vaccino è efficace è semplicemente palesemente falso.

Sulla vaccinazione di massa durante una pandemia:

Ci sono due cose importanti sulla vaccinazione che tutti i vaccinologi sanno, o dovrebbero sapere – specialmente in relazione alle vaccinazioni contro i coronavirus, tutti i precedenti tentativi di sviluppare vaccini contro i coronavirus per gli animali e per gli umani. Ci sono due importanti principi immunologici che si applicano.

Il primo è che dopo la somministrazione del vaccino per un periodo di 10 giorni o due settimane circa, c’è un fenomeno di soppressione immunitaria. Così [if] se ricevi il vaccino oggi, per i prossimi 10 giorni o due settimane, il tuo sistema immunitario è soppresso, il che significa che sei più suscettibile di prendere il Covid. E non solo il Covid, a proposito, [you are] suscettibile di prendere anche altre condizioni.

Quindi permettere alle persone di essere vaccinate in un momento in cui c’è una pandemia, quando saranno esposte al virus, è folle. Si è sempre saputo che quando si vaccina per qualsiasi condizione, si vaccina prima dell’esposizione – non durante l’esposizione. E in tutta questa pandemia mondiale, tutte le vaccinazioni sono state effettuate durante la pandemia.

Ed era prevedibile su principi di base, e questi studi di cui sto parlando lo dimostrano. In tutto il mondo, quando le persone vengono vaccinate, passano attraverso un periodo di soppressione immunitaria. Quindi per un periodo di due o tre settimane, più persone muoiono e più persone prendono il virus.

Sui decessi che avvengono durante il periodo di soppressione immunitaria che segue la vaccinazione:

So che il CDC ha fraudolentemente adottato una politica per cui chiunque muoia entro due settimane dal vaccino non sarà registrato come una morte legata al vaccino, ma sarà registrato come una morte legata al Covid. Non ho mai visto la logica né ho sentito la logica [behind this]. Ma qualunque sia la logica, è sbagliata. Perché se ti viene data una sostanza che sopprime la tua immunità e durante il periodo di immunosoppressione, tu contragga la malattia e muori per la malattia – allora quel vaccino è stato la causa precipitante della morte e dovrebbe essere registrato come una morte da vaccino.

L’altro scenario; forse hai già avuto il Covid, forse il tuo sistema immunitario sta affrontando il Covid. Quindi hai un’infezione, la stai affrontando, non sei sintomatico – ma ora ricevi un vaccino, il tuo sistema immunitario è soppresso, e il Covid che avevi già nel tuo corpo può ora replicarsi e farti ammalare e ucciderti. In tutti questi casi, dal punto di vista medico, si tratta di una morte da vaccino.

Ma le morti da vaccino vengono falsamente nascoste e soppresse e falsamente registrate come morti legate al Covid o altre cose.

Su come il pubblico sudafricano viene ingannato:

Non so esattamente cosa stia succedendo in Sudafrica perché il Dipartimento della Salute sudafricano e l’Autorità di regolamentazione sanitaria sudafricana nascondono informazioni. Non forniscono al pubblico, ai media o alla professione medica o al pubblico informazioni importanti che dovrebbero fornire. Questo è esattamente il motivo della mia richiesta nella lettera al presidente di darci le informazioni di cui abbiamo bisogno.

Ora, queste informazioni vengono soppresse. Quindi cosa hanno, cosa ci fanno e come fanno le loro diagnosi, non lo so. Ma quello che posso dirvi è che ad un certo punto c’è in Sudafrica questo sistema di segnalazione volontaria. Così, invece di SAHPRA o il Dipartimento della Salute che tracciano e monitorano attivamente quante persone si ammalano dopo i vaccini, quante persone vengono ricoverate e quante muoiono – che è quello che dovrebbero fare durante un processo sperimentale, dovrebbero tracciare e pubblicare queste cifre, ma non lo fanno. Non so se li stanno tracciando e li tengono segreti. E abbiamo chiesto al Presidente di dirci queste cose.

Ma la gente può segnalare volontariamente effetti collaterali o eventi avversi o morti. C’è stato un rapporto in tempi recenti da SAHPRA dove sono stati dati rapporti di 53 persone che erano morte in seguito a vaccini. Poi sono andati ad indagare su tutte e cinquantatre le morti, e sono usciti con la notevole conclusione che nessuna delle cinquantatre era dovuta al vaccino.

Quando ho letto il loro ragionamento nel dire perché non erano dovuti al vaccino – erano chiaramente spiegazioni scientificamente irrazionali, fuorvianti e false. Quindi quello che posso dire, perché ho visto questo, è che SAHPRA sta ingannando il pubblico su quello che sa sulle morti legate al vaccino.

Sui test PCR e su come stanno contribuendo a cifre false rispetto al Covid-19:

Ogni giorno ci viene detto quanti nuovi casi di Covid ci sono nel paese e quante persone sono state ricoverate e quante persone sono morte a causa del Covid. Sappiamo che queste cifre si basano su persone che hanno un test PCR positivo. Ora, sappiamo anche molto bene che il test PCR dà falsi positivi. Quindi se 10.000 persone sono risultate positive, sappiamo che il numero reale di casi è inferiore a 10.000. Ma non sappiamo quanto inferiore, perché non conosciamo il tasso di falsa positività. E questa è una delle cose che le autorità sanitarie dovrebbero dirci.

Ma se sanno che stanno usando un test falso che dà falsi positivi, è sbagliato dire che quello è il numero di nuovi casi – perché non è quel numero. E quando dicono che è il numero di morti di Covid, è sbagliato. Non è quel numero.

Ora, in effetti, diagnosticare la causa della morte è un processo medico complicato perché è, prima di tutto, una procedura medica clinica in cui i medici che trattano il paziente esaminano la storia medica, i risultati clinici, i risultati delle indagini, e giungono a una più probabile – su basi cliniche – causa della morte.

Nei casi in cui non è del tutto chiaro, devono fare un esame post mortem e studiare il sangue e i fluidi e guardare al microscopio e determinare su basi medico scientifiche la causa della morte. In Sudafrica, sappiamo che le autopsie non vengono fatte. E sembra che chiunque muoia per qualsiasi causa, ma che abbia avuto un test PCR positivo, venga etichettato come una morte da Covid.

Sul motivo per cui le parole vaccino e vaccinato sono messe tra virgolette nella sua lettera aperta:

Perché non dovrebbe essere chiamato un vaccino. I vaccini hanno accompagnato l’umanità per secoli. I vaccini sono organismi o agenti patogeni morti o attenuati – attenuati significa indeboliti – che vengono iniettati in una persona o dati a una persona per bocca, e ai quali il corpo poi monta una risposta immunitaria. E questi vaccini sono stati provati, hanno funzionato per decenni, e li capiamo bene e li conosciamo bene.

Questi cosiddetti vaccini non sono questo. Sono un nuovo sviluppo scientifico. In laboratorio, producono sequenze di RNA messaggero che sono messe insieme in modo tale che quando vengono iniettate in te, vanno alle cellule del tuo corpo, vengono incorporate nelle cellule e istruiscono le tue cellule a produrre la proteina spike del coronavirus.

Quindi la cosa che ti viene iniettata non è l’agente patogeno, è un messaggero genetico che fa sì che le tue cellule diventino produttori di proteina spike. E in questo caso, la proteina spike viene prodotta nelle vostre cellule e presentata al corpo nel sangue. Questo è completamente diverso dal metodo di un vaccino standard.

Sui pericoli posti dai vaccini mRNA:

Quindi, prima di tutto, parliamo solo teoricamente. Se prendi un vaccino antinfluenzale, c’è un certo numero di virus influenzali morti o deboli che vengono iniettati nel tuo braccio. Rimangono lì. Il tuo corpo circola, il tuo sistema immunitario li riconosce, sviluppa anticorpi, sviluppa cellule B e cellule T per questo. Rimangono lì e tu sviluppi un’immunità. Quando prendi l’influenza, ti entra nel naso ed è intrappolato nella mucosa nasale. Il tuo sistema immunitario incontra il virus nella mucosa nasale dove ci sono vari meccanismi che gli permettono di rimanere per un po’ mentre tu sviluppi anticorpi e sviluppi cellule B e cellule T.

Non abbiamo mai avuto in passato una situazione in cui il nostro sistema immunitario si confronta con una proteina spike che appare improvvisamente nel sangue in ogni parte del corpo. Quindi, teoricamente, poiché si tratta di una procedura totalmente diversa, dovrebbe essere adeguatamente testata prima di essere proclamata efficace o sicura. La prossima cosa che non sappiamo è – paragonandolo di nuovo al vaccino antinfluenzale – quanto del materiale morto o del virus attenuato va nel tuo corpo.

Con queste porzioni di RNA messaggero che vi dicono di fare la proteina spike; non lo so – e non credo che qualcuno che lo sappia lo abbia mai detto – ma certamente non si sa quanta della spike viene prodotta. E [whether] è la stessa in tutte le persone. Alcune persone producono tanta proteina spike e altre ne producono tanta a seconda di come rispondono le loro cellule? E non sappiamo nemmeno per quanto tempo; la produce solo una volta – quindi c’è solo una produzione di proteina spike e poi è la fine? O continua per un’ora o un giorno o per dieci giorni o per due mesi?

Quindi la quantità di proteina spike che viene generata è incontrollabile, è sconosciuta. La durata del tempo in cui sarà generata e anche dove nel tuo corpo sarà prodotta [is also unknown]. Quindi queste sono variabili così importanti e diverse rispetto all’inoculazione localizzata che è controllata che è, per me, imprudente usarla negli esseri umani fino a quando non si è adeguatamente dimostrato negli animali che si sa cosa si sta facendo e che è efficace e sicuro.

Quindi queste sono le ragioni per cui teoricamente sarei preoccupato per questa vaccinazione. Tuttavia, [also] eccitato, perché se funziona – sarebbe un incredibile progresso scientifico che sarebbe buono per l’umanità e potrebbe eventualmente essere usato in molte altre cose e infezioni, come il cancro o altre malattie. Quindi, è una scoperta scientifica molto interessante. Ma i suoi effetti non sono noti.

Ora, normalmente i vaccini e altri nuovi farmaci o qualsiasi altra cosa vengono testati sugli animali prima di essere testati sugli esseri umani. Quello che ci viene detto è che nel caso di questo tutti i precedenti tentativi di sviluppare vaccinazioni mRNA per il coronavirus negli animali, non il SARS-CoV-2, i precedenti tentativi sono tutti falliti.

Quindi gli esperimenti sugli animali non hanno mai avuto successo. Anche in questo – nel Covid-19, SARS-CoV-2 – gli esperimenti sugli animali sono falliti. E il motivo per cui i virologi o gli immunologi ci dicono che sono falliti è a causa dell’immunosoppressione e di un altro fenomeno chiamato potenziamento dipendente dagli anticorpi.

Read also:

  • Non c’è una base razionale per la vaccinazione obbligatoria – PANDA
  • Spacchettare la costituzionalità dei vaccini obbligatori – Matthew Kruger
  • Passaporti vaccinali – i benefici proposti valgono la pena di dividere la nostra società?
  • Immunità naturale contro immunità indotta da vaccino Covid-19 – Marc Girardot di PANDA

(Visitato 10.356 volte, 10.356 visite oggi)

Altre storie
The Witcher di Netflix blocca più del suo cast per la stagione 3
The Witcher di Netflix blocca più del suo cast per la stagione 3