Candace Cameron Bure condivide le gioie e le pressioni della vita come regina del Natale

Candace Cameron Bure condivide le gioie e le pressioni della vita come regina del Natale

Candace Cameron Bure racconta la reunion di “Fuller House” in una nuova commedia romantica

Pesante è la testa che porta la corona delle vacanze.

Dieci film, Candace Cameron Bure sente ancora la pressione di consegnare come la stella splendente del popolare evento di programmazione di Hallmark Channel Countdown to Christmas. Dal 2013, un nuovo film con Candace, alias la Regina del Natale, come la stessa rete vi dirà con orgoglio, viene presentato in anteprima la domenica della settimana del Ringraziamento. E, anno dopo anno, questo diventa il film più votato di Hallmark.

Quindi sì, la pressione è alta per The Christmas Contest, la sua uscita del 2021 che riunisce Candace con il suo co-protagonista di Fuller House John Brotherton , per consegnare, sia per la rete che per la sua fedele fanbase.

“Voglio produrre un grande film che la gente amerà e vorrà guardare più e più volte e non vedrà l’ora di vederlo ogni stagione natalizia”, ha detto recentemente Candace a E! News mentre promuoveva la sua nuova collezione di regali per le vacanze Hallmark, che include decorazioni per la casa, accessori da cucina e articoli di cancelleria disegnati dalla star.

“E allo stesso tempo, essendo questo il mio decimo film di Natale per il canale Hallmark, si cerca di renderli il più diverso possibile, pur rimanendo nel quadro di un film Hallmark”, ha continuato. “Quindi c’è sempre la pressione di non avere una storia che si ripete; le battute che si ripetono, gli stessi tropi in cui si può cadere con un film della Hallmark. C’è pressione, ma sono molto consapevole di quali sono questi elementi e faccio del mio meglio per renderlo fresco e nuovo ogni anno”.

Crown Media, E! Illustrazione

Per mantenere la sua lista eccitante e attraente, Candace ha aiutato a sviluppare la storia per la maggior parte dei suoi film di Natale, spiegando che è coinvolta in “ogni singolo aspetto” di essi, cosa che i fan potrebbero non capire.

“Sono molto orgogliosa e felice dei miei film e di mostrarli agli spettatori e spero che li amino”, ha detto. “Ma non sono solo un attore assunto dalla Hallmark che entra in questi film; è un processo molto più grande per me, quindi è per questo che sono molto orgoglioso di creare il miglior prodotto possibile.”

Candace è diventata sinonimo dello stesso Hallmark Channel, la sua stella più popolare tra una rosa di talenti che include Lacey Chabert, Nikki Deloach e Danica McKellar (anche se quest’ultima ha recentemente firmato un accordo multi-picture con GAC, una nuova rete iniziata dall’ex CEO di Hallmark Bill Abbott). Ed è stata la promozione della famiglia che fa sì che Candace torni alla rete. (Il suo film del 2017 Switched For Christmas ha persino co-protagonista un vero membro della sua famiglia: la figlia Natasha Bure.)

“Non conosco nessun’altra rete con cui ho lavorato [where] Ho mai avuto un tale cameratismo con gli altri attori o spettacoli che ci sono sopra”, ha spiegato. “Mentre su Hallmark Channel tutti noi ci incoraggiamo a vicenda, i produttori e gli attori. Hallmark non ci chiede di promuovere i film degli altri. Ma noi lo facciamo come attori, perché siamo tutti sinceramente felici e grati di far parte dell’intrattenimento familiare, e ci preoccupiamo del nostro pubblico”.

E quel pubblico è fedele, con Hallmark Channel che si classifica costantemente come la rete via cavo più votata nel quarto trimestre grazie al suo evento Countdown to Christmas.

Con più concorrenza che mai – Netflix, Lifetime e altre reti stanno ora producendo in massa i loro film per le vacanze, mettendo in scena l’ultima resa dei conti stagionale – Hallmark è rimasta la destinazione preferita per i contenuti natalizi.

“Sai cosa troverai in un film della Hallmark. E penso che questo faccia parte dell’attrazione”, ha spiegato Candace. “Alcune persone dicono, ‘Oh, sono le stesse persone ed è la stessa storia e la ragazza specifica si innamora del ragazzo della piccola città,’ ma il punto è, quelle storie ti fanno connettere, ti fanno sentire bene”

Un po’ come raggomitolarsi in una accogliente coperta invernale. “Nel corso degli anni, naturalmente, quelle storie sono cresciute, ma c’è sempre la loro prevedibilità”, ha continuato, “sapendo che troverai una relazione, che sia attraverso l’amore o l’amicizia o la famiglia, e poi sarà sempre un lieto fine e positivo, e ti farà sentire bene. Hallmark è stata molto coerente nel consegnare questi film e non si è allontanata molto da questo percorso. C’è una coerenza con Hallmark. E penso che questo sia il motivo per cui è stato affidabile per così tanti anni”

©2021 Crown Media United States LLC/Fotografo: Ricardo Hubbs

Ed è il motivo per cui Candace ha progettato una collezione per le vacanze con Hallmark che rappresenta i suoi valori – pensate ai devozionali, agli strofinacci che recitano “Gioia in Gesù” e a un salumiere abbellito con una citazione delle Scritture – dopo aver lavorato per diversi anni con Dayspring, la sua azienda sorella.

“La mia fede è onnicomprensiva. È parte di ciò che sono, quindi mi è piaciuto poter produrre questi prodotti per le persone anche nelle loro case”, ha detto Candace. “La mia speranza è sempre che questi prodotti aiutino le persone a collegare il loro tempo insieme con il Natale, ma si concentrano davvero sul motivo della stagione”.

In onore della sua decima uscita The Christmas Contest, che debutta il 28 novembre, Candace ha guardato indietro a tutti i suoi film di Natale Hallmark per condividere i suoi ricordi preferiti sulla realizzazione di ciascuno.

Crown Media

Moonlight and Mistletoe (2008)

“Ho giocato la figlia di Tom Arnold in quello. Mi è piaciuto molto lavorare con lui, ma quello era il mio primo film dopo 10 anni di recitazione, perché mi sono presa una pausa per crescere i miei figli. Ero piuttosto nervosa a lavorare in quel film. C’era il bacio alla fine, che è, sapete, un bacio super semplice da Hallmark, ma ero così nervosa. E ho detto all’attore: ‘Non bacio un altro uomo dal giorno del mio matrimonio’ E lui: ‘Sì, ma va bene. È Hallmark” Ma ero abbastanza nervosa per tutta la faccenda”

Copyright 2013 Crown Media United States, LLC/Fotografo: Eike Schroter

Let It Snow (2013)

“Oh, ho amato questo film. Era con Alan Thicke. Alan era così meraviglioso. Ho amato quel film perché ha interpretato mio padre e ovviamente ha interpretato il padre di mio fratello in Growing Pains per così tanti anni. Alan era così amato. La cosa più importante che ho imparato da Let It Snow è stata stare con Alan”

Copyright 2014 Crown Media United States LLC/Fotografo: Fred Hayes

Natale sotto le coperte (2014)

“Quel film è ancora il film Hallmark con il più alto indice di gradimento nella storia del canale da quando è andato in onda. Sto ancora cercando di battere quel record. Nessuno l’ha battuto e io non riesco nemmeno a batterlo. So quanto fosse amato quel film e l’abbiamo girato nello Utah. È stato molto divertente”

Copyright 2015 Crown Media United States LLC/Fotografo: Marcel Williams

A Christmas Detour (2015)

“Questo era con Paul Greene e poi il nostro regista era Ron Oliver, che ho amato anche lui. È grande, divertente e ha diretto così tanti film Hallmark diversi. Ricordo che avevamo molto caldo. Era in piena estate. Cerco di non girare i miei film di Natale in piena estate perché non vuoi essere tutto avvolto in cappotti e maglioni e fuori ci sono 90 gradi. Ma ricordo solo la neve che soffiava e le bolle e la roba di patate che usavano per la neve, tutta in faccia. Essere in quella sciarpa e giacca e cappotto, e poi era come se avessi dei pantaloncini di jeans tagliati sotto perché c’erano circa 90 gradi!”

Copyright 2016 Crown Media United States LLC/Fotografo: Thomas Fricke

Viaggio di ritorno al Natale (2016)

“Ho amato questo film. Lavorare con Oliver Hudson è stato fantastico. È ancora una delle mie persone e co-protagonisti preferiti perché è pazzo nel migliore dei modi. Lo adoro. E lo adoro. Ho dovuto fare un pezzo d’epoca e parte di questo era negli anni ’40 e avere quei costumi e quei capelli. È stata sicuramente una partenza per me. E non un personaggio tradizionale che ho interpretato. Ho preso in prestito alcuni dei gioielli di mia nonna Jean che mio padre le aveva regalato e li ho indossati per tutto il film. C’era una spilla speciale che indossavo, degli orecchini e un braccialetto, ed erano di mia nonna. Le erano stati regalati negli anni ’40 da mio nonno. Quel film era davvero speciale. Probabilmente il mio film preferito di mia nonna.”

Copyright 2017 Crown Media United States LLC/Fotografo: jeremy lee

Switched For Christmas (2017)

“Quindi ho amato poter interpretare due gemelli. È stato super divertente da fare. Era così tecnico. È stata sicuramente una sfida interpretare due personaggi diversi, gestire un dialogo con me stesso e contro me stesso. Mi piace che [daughter] Natasha [Bure] fosse in questo film. È stata una sorpresa speciale per me come mamma”

©2018 Crown Media United States LLC/Fotografo: Steven Ackerman

A Shoe Addict’s Christmas (2018)

“Questo a parte i film che non sono ancora andati in onda è il mio preferito perché Jean Smart è semplicemente brillante. Era incredibile. E sono un drogato di scarpe, che è ciò che mi ha attratto di questa storia. Era basata su un libro. Ma lavorare con Jean Smart è stato il massimo. C’è un po’ di viaggio nel tempo, nel senso che lei va un po’ nel Natale passato e un po’ nel Natale futuro. Ho amato tutto di questo film”

©2019 Crown Media United States LLC/Fotografo: David Dolsen

Christmas Town (2019)

“Questo era un film davvero, sentito. Aveva quel tono che lo attraversa da parte a parte. E riguardava l’affidamento e l’adozione. E amo il tono dolce dell’intero film. Questo è stato una sorta di film dell’ultimo minuto per me che stavamo cercando di trovare e mettere insieme una sceneggiatura. Mi ha fatto molto piacere e ho pensato che fosse così dolce. Includeva anche parte del lavoro che faccio con l’Esercito della Salvezza, che solo a livello personale per carità, era anche potente”

©2020 Crown Media United States LLC/Fotografo: David Dolsen

If I Only Had Christmas (2020)

“Oh, questo lo adoro. Questo è uno che il mio partner di produzione Jim Head ha creato per me. Siamo arrivati a questa idea perché Il Mago di Oz è il mio film preferito di sempre. E abbiamo pensato come possiamo prendere alcuni elementi del Mago di Oz e metterli in un film di Natale? Se sei un fan di quel film, ci sono molti piccoli posti dove sentirai alcuni dialoghi del Mago di Oz. E anche tutti i nomi dei personaggi sono solo una o due lettere in più o hanno consonanti simili nei nomi. I personaggi sono simili, come l’Uomo di Latta, lo Spaventapasseri, il Leone, e anche il Mago e la Strega. Devi cercarlo, non è evidente, ma se conosci il film, lo vedrai tutto lì dentro. Ho adorato lavorare con Warren Christie , è stato favoloso. Inoltre, mi ha fatto venire le vertigini pensare di essere un po’ come Dorothy”

Lucas Rossi/Peach Hill Media

The Christmas Contest (2021)

“Il momento migliore è sicuramente lavorare con John Brotherton. Interpretavamo questi ex che gareggiavano nello stesso concorso di Natale. Quindi ci sono un sacco di momenti divertenti per i personaggi e abbiamo avuto modo di fare un po’ più di commedia in questo film di quanto non faremmo tradizionalmente in un film della Hallmark. Farlo con John è stato un punto culminante proprio a causa del nostro percorso da sitcom. Abbiamo bilanciato la commedia alla fine perché ci sono anche un sacco di momenti commoventi in questo film. Quindi, di nuovo, ho adorato questo film. Per me, è quello di cui vorrei fare un sequel.

Mentre stavamo sviluppando la sceneggiatura, ho sempre saputo che John doveva essere il mio coprotagonista. E John non è canadese, quindi questo ha posto alcuni problemi, ma li abbiamo risolti. Ma sapevo quanto sarebbe stato divertente per i fan di Fuller House avere Matt e DJ riuniti. Ma sapevo anche che siccome abbiamo così tanta storia televisiva per aver lavorato insieme nelle ultime cinque stagioni e quello che i nostri personaggi hanno passato in Fuller House, era il sottotesto perfetto per questi personaggi in The Christmas Contest. E ho pensato, ‘Oh, questo è perfetto'”

The Christmas Contest va in onda domenica 28 novembre alle 20.00 su Hallmark Channel.

Servizio di Meriam Bouarrouj

Guarda Daily Pop nei giorni feriali alle 11, solo su E!

Altre storie
Barça: Matador per dimenticare il Pistolero?
Barça: Matador per dimenticare il Pistolero?