Come Misha, un diciannovenne con la sindrome di Down, è scappato dall’Ucraina

Come Misha, un diciannovenne con la sindrome di Down, è scappato dall’Ucraina

Mentre i missili russi cadevano sulla città ucraina assediata di Mariupol, Misha Rohozhyn, 19 anni, affetto da sindrome di Down, ha avuto un attacco di panico in un rifugio antiatomico. Ha urlato così forte che tutti gli altri nel seminterrato, in cui erano stipate più di 1.000 persone, si sono ammutoliti.

L’esaurimento di Misha ha convinto sua madre, Liana Rohozhyna, a rinunciare alla sicurezza sottoterra. Si trasferirono in un centro diurno che lui aveva frequentato in tempo di pace. Il centro, non protetto dai bombardamenti, divenne presto un rifugio per le persone con disabilità come la sindrome di Down e l’autismo, che non erano in grado di farcela negli scantinati e in altri rifugi.

Altre storie
Il proprietario di Facebook Meta citato in giudizio per la pubblicazione di annunci di criptovalute truffa da parte del regolatore australiano
Il proprietario di Facebook Meta citato in giudizio per la pubblicazione di annunci di criptovalute truffa da parte del regolatore australiano