Crypto Exchange Kraken si impegna per oltre 10 milioni di dollari per sostenere gli utenti ucraini

Crypto Exchange Kraken si impegna per oltre 10 milioni di dollari per sostenere gli utenti ucraini

Crypto Exchange Kraken Pledges Over  Million to Support Ukrainian Users

Kraken ha intenzione di distribuire più di 10 milioni di dollari in aiuti per i clienti colpiti dal conflitto militare in Ucraina. L’importo copre le tasse pagate dai residenti ucraini in quasi un decennio e includerà anche quelle trattenute dai trader russi nella prima metà del 2022.

Kraken Exchange darà $1.000 in Bitcoin ad ogni cliente ucraino idoneo

L’exchange di criptovalute Kraken, con sede negli Stati Uniti, si prepara a distribuire 10 milioni di dollari ai clienti ucraini che soffrono a causa dell’invasione russa. Tra il 10 marzo e il 1 luglio, i clienti che hanno creato un account dall’Ucraina prima del 9 marzo 2022, a livello di verifica “Intermediate” o “Pro”, saranno idonei a ricevere 1.000 dollari in bitcoin (BTC), la piattaforma ha annunciato in un post sul blog e sui social media.

Kraken distribuirà oltre 10 milioni di dollari per aiutare i clienti in 🇺🇦Ucraina. Ai destinatari della Tranche 1 saranno accreditati $1000 di #BTC, ritirabili domani. Il pacchetto è finanziato dalle entrate storiche dell’Ucraina e dalle entrate dell’H1 2022 dal trading in Russia.https://t.co/DdkY2TsVoB

– Kraken Exchange (@krakenfx) 9 marzo 2022

Gli utenti ucraini saranno in grado di ritirare immediatamente i fondi dallo scambio, mentre le commissioni di conversione della valuta per importi fino a 1.000 dollari saranno esentate. La prima delle tre tranche previste sarà approssimativamente equivalente al totale delle commissioni pagate dai residenti in Ucraina dal 2013.

Sarà donato anche un importo equivalente alle tasse pagate dagli utenti di Kraken con sede nella Federazione Russa nella prima metà di quest’anno. L’exchange ha detto che potrebbe concedere ulteriori aiuti in futuro. Commentando l’aggravarsi della crisi in Ucraina, il CEO di Kraken Jesse Powell ha dichiarato:

Speriamo di continuare a essere in grado di fornire servizi finanziari critici in un momento di bisogno sia ai nostri clienti in Ucraina che in Russia. La criptovaluta rimane un importante strumento umanitario, soprattutto in un momento in cui molti in tutto il mondo non possono più contare su banche e depositari tradizionali.

Dopo che Mosca ha lanciato la sua offensiva alla fine di febbraio, il governo di Kiev ha sollecitato gli scambi di criptovalute a congelare i conti degli utenti russi. Tuttavia, le principali piattaforme globali, tra cui Kraken e Binance, hanno negato la richiesta di imporre unilateralmente tali restrizioni a tutti i commercianti dalla Russia. All’epoca, Powell ha notato che non è un’opzione di business praticabile per la sua azienda.

La distribuzione degli aiuti è la prima iniziativa internazionale di Kraken e rappresenta gli sforzi per allineare il suo business con i valori della comunità crypto, come la convinzione che tutti i cittadini globali dovrebbero avere accesso ai servizi finanziari. “Questo include i nostri clienti in Russia, che potrebbero cercare attivamente di protestare contro il conflitto in corso”, ha osservato l’exchange, elaborando:

Crediamo che questo programma di aiuti vada a beneficio sia della nostra azienda che dei nostri clienti, assicurando che nessuno sia privato dei diritti dalle azioni dei loro rappresentanti e leader.

Kraken ha inoltre sottolineato che è pronta a rispondere alle richieste delle autorità nelle regioni colpite e sta monitorando da vicino la situazione in Ucraina per assicurarsi che stia rispettando le sanzioni pertinenti. L’annuncio fornisce anche informazioni dettagliate su come l’aiuto crittografico sarà distribuito e i requisiti di ammissibilità applicabili.

I funzionari ucraini e i gruppi di volontari hanno cercato attivamente di acquisire finanziamenti attraverso donazioni di criptovalute. Il denaro digitale raccolto dall’inizio del conflitto è stato utilizzato per finanziare sia gli sforzi di difesa che per risolvere i problemi umanitari.

Il principale scambio di criptovalute al mondo per volume di scambi, Binance, sta sostenendo anche gli sforzi umanitari in Ucraina. La piattaforma ha annunciato la donazione di 10 milioni di dollari per il popolo ucraino e la Binance Charity Foundation ha dato all’Unicef 2,5 milioni di dollari in criptovaluta per affrontare i bisogni dei bambini e delle loro famiglie.

Puoi sostenere le famiglie ucraine, i bambini, i rifugiati e gli sfollati donando BTC, ETH e BNB al Fondo di soccorso per l’Ucraina di Binance Charity.

Tag in questa storia

aiuto, Binance, Clienti, Crypto, crypto exchange, crypto exchange, Cryptocurrencies, Cryptocurrency, Clienti, Distribuzione, Exchange, Exchanges, umanitario, Kraken, Russia, russi, russi, supporto, Traders, Ucraina, ucraini, ucraini, utenti

Ti aspetti che altri importanti scambi di criptovalute supportino gli utenti ucraini che soffrono a causa del conflitto militare in corso? Diccelo nella sezione commenti qui sotto.

Lubomir Tassev

Lubomir Tassev è un giornalista dell’Europa orientale esperto di tecnologia a cui piace la citazione di Hitchens: “Essere uno scrittore è ciò che sono, piuttosto che ciò che faccio” Oltre a crypto, blockchain e fintech, la politica internazionale e l’economia sono altre due fonti di ispirazione.

Binance Suspends Transactions With Russian Mastercard and Visa Cards

Crypto Exchange Binance Fully Resumes EUR and GBP Deposits and Withdrawals via SEPA, Faster Payments

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Altre storie
PSG: Pochettino dice che l’arrivo di Messi è “un dono della vita”
PSG: Pochettino dice che l’arrivo di Messi è “un dono della vita”