Ecco perché l’effetto palla di neve di Terra potrebbe far schizzare il prezzo di Avalanche (AVAX) a 15 dollari

Ecco perché l’effetto palla di neve di Terra potrebbe far schizzare il prezzo di Avalanche (AVAX) a 15 dollari

I danni collaterali del crollo di Terra potrebbero continuare a influenzare il prezzo di Avalanche, soprattutto considerando che la Luna Foundation Guard detiene 1,97 milioni di token AVAX.

Avalanche (AVAX) è emersa come una delle criptovalute con le peggiori performance tra i token più quotati nelle ultime 24 ore, in parte a causa dei timori legati a Terra (LUNA), un progetto di stablecoin algoritmica UST quasi morto.

Il prezzo di Avalanche scende in mezzo al FUD sull’evasione fiscale di Terra

Il prezzo di AVAX è crollato di quasi il 14% tra il 18 maggio, quando era scambiato vicino ai 35 dollari, e il 19 maggio, quando è sceso a 28,50 dollari. Il crollo è coinciso con un rapporto dell’agenzia di stampa sudcoreana secondo cui Terraforms Labs, lo sviluppatore della blockchain Terra, deve 100 miliardi di won (circa 78,5 milioni di dollari) all’agenzia fiscale regionale.

#Terra deve 78,5 milioni di dollari di tasse al governo della Corea del Sud

– Market Rebellion (@MarketRebels) 18 maggio 2022

La notizia arriva tre giorni dopo che Luna Foundation Guard (LFG), una sussidiaria no-profit di TerraForms, ha rivelato di avere circa 1,97 milioni di token AVAX (del valore di 58,39 milioni di dollari al prezzo del 19 maggio) nelle riserve che avrebbero dovuto sostenere la sua stablecoin UST di riferimento.

Nello stesso pool, LFG detiene anche Bitcoin (BTC), Binance Coin (BNB) e LUNA. L’azienda aveva già venduto una buona parte delle sue partecipazioni per sostenere il valore di UST dopo il suo “depeg” dal dollaro americano.

È interessante notare che LFG non ha venduto AVAX, tuttavia il panico intorno al fiasco di Terra ha spinto il token Avalanche a crollare di quasi il 50% da un mese all’altro, compreso un calo intraday del 30% l’11 maggio.

Correlati: Tether sposterà oltre 1B USDT da Tron a Ethereum e Avalanche

L’analisi tecnica prevede un ulteriore ribasso per AVAX

Ecco perché l'effetto palla di neve di Terra potrebbe far schizzare il prezzo di Avalanche (AVAX) a 15 dollariGrafico dei prezzi a 4 ore di AVAX/USD con configurazione “bear pennant”. Fonte: TradingView

Da un punto di vista tecnico, il prezzo di AVAX potrebbe scendere di un altro 40% a maggio, quando uscirà dal setup di continuazione ribassista prevalente.

Chiamato “bear pennant”, il pattern appare quando il prezzo consolida all’interno di un range definito da una trendline superiore discendente e da una trendline inferiore ascendente, dopo un forte movimento al ribasso. Si risolve dopo che il prezzo si rompe al di sotto della trendline inferiore e, come regola dell’analisi tecnica, scende di un valore pari all’asta della bandiera della precedente tendenza al ribasso.

La configurazione bear pennant mette AVAX in rotta verso i 17 dollari a maggio, con un calo di circa il 40% rispetto al prezzo del 19 maggio.

Le opinioni e i pareri qui espressi sono esclusivamente quelli dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di Cointelegraph.com. Ogni investimento e ogni operazione di trading comporta dei rischi; è necessario condurre le proprie ricerche per prendere una decisione.

Ecco perché l'effetto palla di neve di Terra potrebbe far schizzare il prezzo di Avalanche (AVAX) a 15 dollari

Altre storie
L’investitore miliardario e CEO di Galaxy Digital Mike Novogratz affronta il tema della ricaduta di Terra LUNA e UST
L’investitore miliardario e CEO di Galaxy Digital Mike Novogratz affronta il tema della ricaduta di Terra LUNA e UST