Goldman prevede le probabilità di recessione degli Stati Uniti al 35% in 2 anni, John Mauldin non sarebbe sorpreso se le azioni scendessero del 40%

Goldman prevede le probabilità di recessione degli Stati Uniti al 35% in 2 anni, John Mauldin non sarebbe sorpreso se le azioni scendessero del 40%

Goldman Predicts US Recession Odds at 35% in 2 Years, John Mauldin Wouldn't Be Surprised if Stocks Fell 40%

L’economia americana continua a sembrare cupa e i segnali che indicano una recessione incombente continuano ad apparire. In una nota inviata ai clienti questa settimana, il capo economista di Goldman Sachs ha detto che la banca prevede che “le probabilità di una recessione siano circa il 15% nei prossimi 12 mesi e il 35% nei prossimi 24 mesi” Inoltre, il rinomato esperto finanziario John Mauldin precisa che non sarebbe sorpreso se il mercato azionario crollasse del 40%, poiché crede che una recessione sia probabile per quest’anno.

Previsione Goldman: “Le probabilità di una recessione sono del 15% nel prossimo anno, del 35% entro i prossimi 24 mesi”

L’economia degli Stati Uniti sta affrontando pressioni significative come le catene di approvvigionamento sono limitate e i prezzi al consumo sono in aumento in mezzo alla guerra che si svolge oltreoceano in Europa. Proprio di recente, Bitcoin.com News ha riportato i dati dell’indice dei prezzi al consumo del mese scorso che hanno mostrato che il tasso di inflazione dell’America è aumentato bruscamente all’8,5% a marzo.

Un paio di giorni dopo, il nostro newsdesk ha spiegato come il gestore di hedge fund Michael Burry crede che la Federal Reserve degli Stati Uniti non abbia alcuna intenzione di combattere l’inflazione. Inoltre, il famoso autore, Robert Kiyosaki, pensa che l’iperinflazione e la depressione siano già qui.

Goldman Predicts US Recession Odds at 35% in 2 Years, John Mauldin Wouldn't Be Surprised if Stocks Fell 40%
Jan Hatzius, capo economista della Goldman Sachs.

In una nota inviata agli investitori questa settimana, l’economista capo di Goldman Sachs Jan Hatzius ha dettagliato le previsioni di Goldman e la probabilità che gli Stati Uniti cadano in una recessione. Hatzius ha detto che la Federal Reserve affronta un “percorso difficile per un atterraggio morbido” e Goldman si aspetta che le probabilità di una recessione degli Stati Uniti siano del 35% nei prossimi due anni.

“La nostra analisi degli episodi storici del G10 suggerisce che anche se un forte slancio economico limita il rischio a breve termine, la stretta politica che ci aspettiamo aumenta le probabilità di recessione. Di conseguenza, ora vediamo le probabilità di una recessione come circa il 15% nei prossimi 12 mesi e il 35% nei prossimi 24 mesi”, ha spiegato Hatzius.

Hatzius ha ulteriormente dettagliato che i modelli storici stanno mostrando che l’economia potrebbe diventare rocciosa. Ha notato che 11 dei 14 cicli economici dalla seconda guerra mondiale hanno portato ad una recessione entro un periodo di 24 mesi. “Presi al valore nominale, questi modelli storici suggeriscono che la Fed affronta un percorso stretto per un atterraggio morbido, mentre mira a chiudere il divario tra posti di lavoro e lavoratori e riportare l’inflazione verso il suo obiettivo del 2%”, ha aggiunto Hatzius.

Il fondatore di Bridgewater Associates Ray Dalio si aspetta un “periodo di stagflazione”

Il capo economista della Goldman è uno dei tanti che prevedono una flessione dell’economia statunitense nei prossimi mesi. Negli ultimi mesi, un gran numero di analisti finanziari ed economisti hanno cercato di prevedere il futuro dell’economia statunitense.

Goldman Predicts US Recession Odds at 35% in 2 Years, John Mauldin Wouldn't Be Surprised if Stocks Fell 40%
Il fondatore della Bridgewater Associates e co-responsabile degli investimenti Ray Dalio.

Durante un’intervista con Yahoo Finance pubblicata il 4 aprile, Ray Dalio, fondatore di Bridgewater Associates e co-responsabile degli investimenti, ha detto di prevedere un ambiente di stagflazione. Dalio ha osservato:

Quindi quello che avete è una stretta sufficiente da parte della Federal Reserve per affrontare adeguatamente l’inflazione, ed è una stretta eccessiva per i mercati e l’economia. Così la Fed si troverà in un posto molto difficile tra un anno, quando l’inflazione rimarrà ancora alta e comincerà a pizzicare sia i mercati che l’economia. Penso che molto probabilmente quello che avremo sarà un periodo di stagflazione. E allora bisogna capire come costruire un portafoglio che sia bilanciato per quel tipo di ambiente.

L’autore di best-seller ed esperto finanziario John Mauldin: “Il mio istinto mi dice che questa non sarà un’attesa di 12 mesi”

Anche il noto esperto finanziario John Mauldin sta prevedendo una flessione economica, dato che recentemente ha spiegato che non sarebbe sorpreso se il mercato azionario crollasse del 40%. “[Fed chair Jerome] Powell e la sua squadra sperano di architettare il favoloso ‘atterraggio morbido'”, ha opinato Mauldin. “Dubito davvero che possano farlo”, ha aggiunto.

Goldman Predicts US Recession Odds at 35% in 2 Years, John Mauldin Wouldn't Be Surprised if Stocks Fell 40%
Rinomato esperto finanziario e autore di best-seller del New York Times, John Mauldin.

Mauldin ha osservato come il rendimento del Tesoro a 2 anni ha recentemente superato il rendimento del Tesoro a 10 anni, che ha registrato una curva di rendimento invertita. “Questo è l’opposto del normale. Poi di nuovo, un sacco di cose sono state l’opposto del normale ultimamente”, ha detto Mauldin. L’analista finanziario è noto per aver previsto le recessioni degli Stati Uniti che si sono verificate nel 2000 e nel 2008, e crede che i segni rivelatori non siano diversi. “Abbiamo molte indicazioni che la recessione è vicina”, nota il post sul blog scritto da Mauldin. Il post sul blog dell’analista finanziario si conclude affermando che:

Non c’è assolutamente alcun modo per prevedere con precisione quando inizia una recessione. Il mio istinto mi dice che non sarà un’attesa di 12 mesi. Penso che le cose continueranno a rallentare e un giorno guarderemo in alto e vedremo una recessione. E poi un po’ più tardi saremo di nuovo in crescita. È così che funzionano queste cose.

Tag in questa storia

Crollo delle azioni del 40%, fondatore di Bridgewater Associates, Banca Centrale, Depressione, modelli economici, recessione economica, economia, Fed, Federal Reserve, economia cupa, capo economista di Goldman Sachs, modelli storici, inflazione, curva di rendimento invertita, Jan Hatzius, jerome powell, John Mauldin, nota agli investitori, Ray Dalio, recessione, segnali di recessione, segnali di recessione, stagflazione, mercato azionario, crollo del mercato azionario, Banca Centrale degli Stati Uniti, noi depressione

Cosa pensi delle previsioni riguardanti una possibile recessione negli Stati Uniti? Vi aspettate che una recessione economica abbia luogo nel prossimo futuro? Facci sapere cosa pensi di questo argomento nella sezione commenti qui sotto.

Jamie Redman

Jamie Redman è il News Lead di Bitcoin.com News e un giornalista tecnico finanziario che vive in Florida. Redman è un membro attivo della comunità delle criptovalute dal 2011. Ha una passione per Bitcoin, il codice open-source e le applicazioni decentralizzate. Da settembre 2015, Redman ha scritto più di 5.000 articoli per Bitcoin.com News sui protocolli dirompenti che emergono oggi.

Economist Predicts the Fed's Response to Inflation Will Push Crypto Higher

'Big Short' Investor Michael Burry Says 'the Fed Has No Intention of Fighting Inflation'

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Altre storie
La star di Matrix Keanu Reeves possiede le criptovalute, è scettico sugli NFT e dice: “Non possiamo permettere che il Metaverso sia inventato da Facebook”
La star di Matrix Keanu Reeves possiede le criptovalute, è scettico sugli NFT e dice: “Non possiamo permettere che il Metaverso sia inventato da Facebook”