I minatori di Bitcoin si prendono una pausa e la difficoltà di estrazione scende per la prima volta in 3 mesi

I minatori di Bitcoin si prendono una pausa e la difficoltà di estrazione scende per la prima volta in 3 mesi

Bitcoin Miners Catch a Break as Mining Difficulty Drops for the First Time in 3 Months

I minatori di Bitcoin hanno avuto una piccola pausa il 3 marzo, dopo che la difficoltà di mining della rete si è spostata verso il basso per la prima volta dal 28 novembre 2021. L’hashrate di Bitcoin è rimasto alto, oscillando tra 180 e 220 exahash al secondo (EH/s) nell’ultima settimana, ma il prezzo del principale asset crittografico ha perso più del 3% nelle ultime 24 ore.

La difficoltà del Bitcoin scende dell’1,49% all’altezza del blocco 725.760

L’hashrate di Bitcoin rimane alto e al momento della scrittura, la potenza di elaborazione della rete è di circa 189,56 EH/s o 189.564.917.409.516.800.000 hashish al secondo (H/s). L’hashrate si è mantenuto tra i 180 e i 220 EH/s negli ultimi sette giorni, dopo un piccolo calo della potenza di elaborazione che ha avuto luogo cinque giorni fa.

A quel tempo, le stime prevedevano che la difficoltà di estrazione aumentasse dell’1,18% a 27,64 trilioni. Tuttavia, il 3 marzo 2022, il cambiamento di difficoltà all’altezza del blocco 725.760, è diminuito per la prima volta da mesi. Infatti, l’ultima diminuzione della difficoltà di mining che la rete ha sperimentato è stata registrata 96 giorni fa, il 28 novembre 2021. La diminuzione di giovedì è stato un cambiamento dell’1,49% più basso portando la difficoltà a 27,55 trilioni.

Bitcoin Miners Catch a Break as Mining Difficulty Drops for the First Time in 3 Months

Anche se non è un gran cambiamento, rende l’1,49% meno difficile per un minatore di bitcoin di trovare un sussidio di blocco BTC spesso indicato come una ricompensa di blocco. Prima del cambiamento verso il basso, la rete ha visto un totale di sei aumenti consecutivi di difficoltà di mining, che hanno reso molto più difficile per i partecipanti al mining trovare ricompense a blocchi.

Il calo di difficoltà dell’1,49% del 3 marzo è utile, ma allo stesso tempo, le statistiche di 24 ore mostrano che al momento della scrittura, il valore di BTC ha perso il 3,8% contro il dollaro americano. L’attuale valore fiat di Bitcoin (BTC) rende i profitti di Bitmain Antminer S19 Pro (110 TH/s), Microbt Whatsminer M30S++ (112 TH/s), e Canaan Avalonminer 1246 (90 TH/s) più bassi rispetto alla settimana scorsa.

I suddetti impianti di mining ottengono da 8,24 a 12,75 dollari al giorno, utilizzando i prezzi attuali del BTC e pagando 0,12 dollari per chilowattora (kWh) per l’elettricità. I dispositivi di mining come il T2 Turbo+ di Innosilicon (32 TH/s), l’Antminer S11 di Bitmain (20,5 TH/s) non vedono un profitto oggi, con gli attuali prezzi dei BTC e pagando $0,12 per kWh.

Negli ultimi tre giorni, Foundry USA è stato il top mining pool a livello globale con il 18,41% dell’hashrate globale e circa 36,49 EH/s di potenza di elaborazione. L’operazione di mining statunitense Foundry USA è stata un top miner per settimane e settimane quest’anno, e il pool ha ottenuto 79 ricompense a blocchi nelle ultime 72 ore.

Il secondo più grande pool di mining nell’arco di tre giorni è Antpool di Bitmain con il 15,62% dell’hashrate globale. Antpool ha trovato 67 blocchi in 72 ore sfruttando 30,95 EH/s di potenza di elaborazione. Ci sono circa 11 pool di mining di BTC conosciuti oggi, mentre l’hashrate sconosciuto comanda l’1,64% dell’hashpower mondiale di BTC, con circa 3,24 EH/s di potenza di elaborazione SHA256.

Tag in questa storia

1.49%, antminers, Antpool, Avalonminers, Bitcoin, Bitcoin (BTC), Bitcoin mining, Bitmain, Block Height 725760, BTC, Canaan, diminuzione della difficoltà, calo della difficoltà, Foundry USA, Hashpower, Hashrate, Microbt, mining, Mining BTC, Difficoltà di estrazione, Potenza di elaborazione, Whatsminers

Cosa ne pensi della difficoltà di mining di Bitcoin che scende dell’1,49%? Fateci sapere cosa ne pensate di questo argomento nella sezione commenti qui sotto.

Jamie Redman

Jamie Redman è il News Lead di Bitcoin.com News e un giornalista tecnico finanziario che vive in Florida. Redman è un membro attivo della comunità delle criptovalute dal 2011. Ha una passione per Bitcoin, il codice open-source e le applicazioni decentralizzate. Da settembre 2015, Redman ha scritto più di 5.000 articoli per Bitcoin.com News sui protocolli dirompenti che emergono oggi.

Bitcoin's Hashpower Drops, BTC Mining Difficulty Expected to Jump Higher in 4 Days

China Mining Ban Worsened Bitcoin’s Carbon Footprint, Study Claims

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Altre storie
L’associazione finanziaria nazionale russa chiede la legalizzazione degli investimenti in criptovalute
L’associazione finanziaria nazionale russa chiede la legalizzazione degli investimenti in criptovalute