I saldi del venerdì nero mi fanno rimpiangere di essere diventato completamente digitale in questa generazione

I saldi del venerdì nero mi fanno rimpiangere di essere diventato completamente digitale in questa generazione

Il lamento del giocatore frugale

Il Venerdì Nero è sempre un giorno in cui devo dire a me stesso di essere forte. Posso e mi sono lasciato trasportare dagli acquisti d’occasione in passato, riempiendo carrelli digitali di giochi, film e libri, la maggior parte dei quali non avrei mai trovato il tempo di godermi prima di rivenderli su eBay. Come uomo single con zero obblighi finanziari verso chiunque altro, può essere facile lasciarsi andare a spese folli durante le vacanze solo per fissare con orrore il mio conto Discover la prima settimana di gennaio.

Quindi devo rimanere forte, e questo è doppiamente importante quest’anno. Sono felice di dire che sono a sole tre settimane dal fare un massiccio pagamento forfettario che cancellerà completamente il mio debito per il prestito studentesco. Sono stato troppo a lungo in bilico nel pagarlo, e con la vacanza COVID sui pagamenti che termina a febbraio, immagino che dovrei finalmente liberarmi di quel debito. Purtroppo, ho preso questa decisione a settembre e ho dovuto essere molto frugale negli ultimi tre mesi. Ma sono riuscito a farlo funzionare spendendo soldi solo per lo stretto necessario come cibo, affitto e Metroid Dread. Sai, le cose della vita di cui hai bisogno per sopravvivere.

Ero preoccupato che il Black Friday potesse mandare all’aria questi piani, che le grandi e massicce vendite di giochi potessero mettere il lato responsabile del mio cervello contro quello irresponsabile. Ma mentre guardavo @Wario64 twittare su ogni maledetto gioco in vendita questa settimana, ho capito che non dovevo preoccuparmi più di tanto. Perché? Perché tutte le più grandi vendite e i massicci cali di prezzo sono più o meno riservati alle copie fisiche e io ho preso la decisione di essere completamente digitale in questa generazione.

Judgment Black Friday price

In questo momento, tutti i negozi digitali stanno avendo i loro saldi del Black Friday e ci sono alcuni sconti abbastanza decenti, anche su giochi che non hanno nemmeno un mese. A credito di questi negozi, hanno fatto un lavoro abbastanza buono di corrispondere a quello che molti dei loro giochi stanno vendendo al dettaglio. Per esempio, la Nioh Collection per PS5 costava circa 39 dollari, sia che la compraste nel negozio PS o su Amazon. Returnal e Ratchet & Clank: Rift Apart sono altri due titoli che sono stati venduti a circa lo stesso prezzo sia che li abbiate presi fisicamente o digitalmente.

Per alcuni giochi, il divario di prezzo era minimo, come la differenza di cinque dollari nel costo tra la versione retail e quella digitale di Deathloop o Far Cry 6. Altri giochi, tuttavia, avevano un abisso molto più grande tra l’edizione fisica e quella digitale. Riders Republic, per esempio, era segnato a 40 dollari sui negozi PlayStation e Xbox, mentre Amazon vendeva copie fisiche a 25 dollari. Amazon aveva anche Guardiani della Galassia a 25 dollari, mentre la sua controparte digitale andava a 39 dollari. Se volevate Resident Evil Village a buon mercato, Best Buy l’ha elencato a 20 dollari prima di venderlo, mentre entrambi i negozi Sony e Microsoft lo avevano a 30 dollari.

E poi ci sono giochi che non sono nemmeno in vendita digitalmente, ma stanno ottenendo sconti piuttosto grandi fisicamente. La versione PS5 di Judgment non faceva parte della vendita del Black Friday, ma Amazon la vendeva al 50% di sconto. Lo stesso vale per NEO: The World Ends with You, che Best Buy aveva a 30 dollari su PS4 ma era a prezzo pieno sul PS Store. Un gioco come Rainbow Six: Siege Deluxe Edition ha avuto uno sconto ancora maggiore al dettaglio, con Best Buy che chiedeva solo 10 dollari per il gioco mentre Sony lo aveva a 40 dollari (era in vendita allo stesso prezzo nel negozio Microsoft). Nessuno di questi, però, era paragonabile allo sconto che Walmart aveva sulle nuove copie di Nier Replicant. Non è andato in vendita su nessuno dei due storefront digitali, ma per alcuni giorni durante il fine settimana di vacanza estesa, si poteva ottenere da Walmart per 15 dollari. Se vi siete persi quel doorbuster, Best Buy lo aveva a 30 dollari, che era ancora la metà di quello che PS o Xbox stavano facendo pagare.

Quando ho deciso di ottenere le versioni interamente digitali delle console PlayStation e Xbox di attuale generazione, mi sono detto che era una questione di convenienza. E devo dire che, rispetto al mio Switch, dove ho ancora un sacco di giochi fisici, è molto conveniente. Mi piace poter cambiare i miei giochi semplicemente premendo alcuni pulsanti sul mio controller, invece di dovermi alzare, rimuovere la copia di No More Heroes III dalla mia console, inserire la copia di Ring Fit Adventure, fare esercizio, espellere la copia di Ring Fit Adventure e reinserire la copia di No More Heroes III. E sì, so quanto tutto questo sembri un problema del primo mondo.

Nier Replicant Black Friday

Ma almeno con il mio Switch, ho delle opzioni. Posso scegliere di preordinare una copia fisica perché viene fornito con una bella custodia in alluminio, o posso scegliere la comodità del digitale. Con la mia Xbox Series S e la PlayStation 5 Digital Edition, ho rimosso queste scelte dall’equazione, e dovrò abituarmi al fatto che alcuni giochi che voglio giocare saranno sempre più economici come disco rispetto al download. Dovrò abituarmi al fatto che non ha più senso sfogliare i cestini degli sconti nei negozi o tenere il mio account GameFly. Pensavo che sarebbe stato facile lasciar perdere queste cose quando ho preso questa decisione, ma la verità è che mi mancano i saldi dei rivenditori e la possibilità di noleggiare i giochi.

Non è economico essere uno scrittore di giochi. Ci si aspetta che tu giochi la maggior parte dei titoli più famosi ogni anno per mantenere la tua scrittura attuale. Ma per quelli di noi che scrivono per una pubblicazione di medie dimensioni, giocare a quei giochi significa aprire il proprio portafoglio. Xbox Game Pass lo rende molto più facile per la mia Serie S, ma fino a quando PlayStation Now non inizia ad aggiungere nuovi giochi lo stesso giorno in cui arrivano al dettaglio, tenersi alla moda con tutti i giochi di tendenza rimarrà uno sforzo costoso.

Credo che quello che sto cercando di dire è che se dovete ancora comprare una console current-gen, forse evitate di fare il percorso solo digitale come ho fatto io. Perché nulla vi impedisce di trattare una PlayStation 5 o una Xbox Serie X come una console digitale, se è quello che volete. Ma non chiudetevi all’opzione di ottenere supporti fisici. Potreste finire per risparmiare un sacco di soldi nel lungo periodo se tenete aperta la possibilità di acquistare dischi al dettaglio.

CJ Andriessen

Proprio quello di cui internet ha bisogno: un altro bianco che scrive di videogiochi.

Altre storie
Recap di ‘Succession’: È la festa di Kendall, piangerà se vuole
Recap di ‘Succession’: È la festa di Kendall, piangerà se vuole