I sostenitori di Trump al raduno in Wyoming fanno eco al suo disprezzo per Liz Cheney: “Non è per il popolo”

  • La deputata Liz Cheney sta affrontando una difficile rielezione dopo aver criticato l’ex presidente Donald Trump.
  • Trump ha appoggiato Harriet Hageman, sfidante di Cheney alle primarie.
  • Sabato Trump ha tenuto un comizio per Hageman a Casper, nel Wyoming, dove i suoi sostenitori hanno deriso Cheney.

Caricamento Qualcosa si sta caricando.

CASPER, Wyoming – Dee Lubeck ha percorso circa 275 miglia attraverso lo Stato per vedere l’ex presidente Donald Trump salire sul palco sabato per un comizio a sostegno di Harriet Hageman, la sfidante alle primarie del deputato Liz Cheney.

L’elettore settantunenne, repubblicano da sempre e residente nella cittadina di Pinedale, ha dichiarato di non avere intenzione di sostenere Cheney, l’unico membro del Congresso del Wyoming. Il suo voto è per Hageman, “anche se dovrò strisciare per farlo”, ha detto Lubeck, indicando il suo bastone da passeggio accanto a lui.

“Non voglio sputare davanti a voi, ma è quello che faccio quando sento il nome Liz”, ha detto con una risata.

I repubblicani dello Stato dovranno fare una scelta alle primarie di agosto: votare per mantenere il presidente in carica, un critico di Trump che proviene da una dinastia politica. Oppure sostituire Cheney con Hageman, un avvocato fedele all’ex presidente che esercita ancora un notevole potere nella politica repubblicana.

La decisione di Cheney di criticare Trump per il suo ruolo nell’attacco al Campidoglio del 6 gennaio 2021 – e di votare con i democratici per l’impeachment con l’accusa di “incitamento all’insurrezione” – ha suscitato le ire dei fedelissimi del MAGA e l’ha messa a rischio politico in uno Stato che ha votato a stragrande maggioranza per lui nel 2020.

Al comizio di sabato, la menzione del nome di Cheney ha provocato scherno, scosse di testa e disapprovazione diffusa tra i sostenitori convinti di Trump, accorsi all’evento dell’ex presidente da tutto lo Stato rosso. I partecipanti, vestiti con cappellini e magliette “Trump 2024”, hanno atteso per ore in una fila che si snodava nel parcheggio del Ford Wyoming Center, eccitati per la prima apparizione di Trump nello Stato.

Cheney, repubblicana conservatrice che ha servito la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti dal 2017, è stata al fianco di Trump durante i suoi quattro anni di mandato. Ma ha rotto con Trump dopo il suo ripetuto rifiuto dei risultati delle elezioni del 2020 e per il suo ruolo nell’assedio al Campidoglio. Nell’ultimo anno, Cheney è emersa come una critica esplicita e di primo piano di Trump, caratterizzandosi come difensore della Costituzione.

Wyoming rally

Dee Lubeck, elettore 71enne del Wyoming. Oma Seddiq/Insider

Di conseguenza, Trump ha preso di mira Cheney, denigrandola ripetutamente e lanciando un piano di vendetta per disarcionarla. La sua apparizione di sabato in Wyoming è servita a implorare gli elettori di scegliere Hageman al posto di Cheney nelle prossime primarie repubblicane del 16 agosto.

“Questo è il Paese del MAGA”, ha detto Trump ai sostenitori. “Nei prossimi sei mesi, la gente del Wyoming voterà per scaricare la vostra RINO Liz Cheney e manderà al Congresso l’incredibile Harriet Hageman”

RINO è l’abbreviazione di Republican in Name Only, un soprannome per i membri del GOP non considerati abbastanza conservatori o non fedeli a Trump.

Nel corso del comizio, i sostenitori di Trump, alcuni dei quali hanno già votato per Cheney, hanno disprezzato la donna e hanno fatto eco al suo disprezzo per il membro del Congresso in carica.

“La mia opinione su di lei è tradizionalista [sic]. Non credo che abbia fatto il suo dovere di rappresentare i suoi elettori”, ha detto James West, un quarantenne di Lander, parlando della Cheney.

“Disgrazia per il Partito Repubblicano”, ha detto Chris Sorge, 30 anni. “Due facce”, ha aggiunto Dallas Peasley, 31 anni. “Potrebbe anche mettere una D davanti al suo nome”, ha detto Obe Corbian, 48 anni. Cheney è un “RINO””, ha detto Chelsea Roan, 36 anni.

Nonostante il contraccolpo nazionale e statale che Cheney ha subito da quando ha rotto con Trump – ed è entrata a far parte della commissione che indaga sull’assedio al Campidoglio del 6 gennaio – è rimasta ferma contro gli attacchi e giovedì ha lanciato ufficialmente la sua candidatura per la rielezione, lasciando perplessi gli elettori presenti alla manifestazione.

“Dovrebbe tornare da dove è venuta e non tornare mai più”, ha detto Delia, 60 anni. Suo marito, Lester, indossava un cappellino con la scritta “Piss on Cheney”. La coppia ha chiesto a Insider di non rivelare il loro cognome.

“È cambiata”

Voters at Wyoming rally.

Gli elettori alla manifestazione del Wyoming. Oma Seddiq/Insider

Sebbene molti partecipanti abbiano giurato che non avrebbero mai più spuntato il nome di Cheney su un’urna elettorale, alcuni erano ancora incerti su come avrebbero votato tra qualche mese, lasciando aperta la possibilità di sostenere la deputata in carica.

Kay West, 75enne di Casper, ha detto che la decisione è difficile perché, pur avendo già votato per Cheney, l’appoggio di Trump a Hageman l’ha “invogliata” a conoscere meglio lo sfidante di Cheney, un avvocato cresciuto in un ranch fuori Fort Laramie, nel Wyoming.

“Liz Cheney ha fatto del bene”, ha detto West, aggiungendo che al momento è indecisa.

Cheney ha “difeso ciò in cui crede. È il Wyoming in tutto e per tutto”, ha detto un altro elettore indeciso, che ha chiesto a Insider di non fare il suo nome. “Voglio vedere cosa ha da dire Harriet”.

Ma secondo Janet Shaver, Cheney non è più la stessa persona per cui ha votato in passato, ha detto a Insider: “Siamo tutti a favore di Harriet”

“È cambiata”, ha detto Shaver, 75enne di Thermopolis, parlando di Cheney. “È molto contraria a Trump. Ha sbagliato”.

Anche Bob Langdon ha detto che voterà per Hageman, citando il sostegno di Trump a lei.

“Trump non commette errori. È lui l’uomo giusto”, ha detto Langdon, 74 anni. “Chiunque dica che si deve votare, si deve votare”.

“Lei non è per il popolo”, ha detto Langdon di Cheney. “Vada a cercarsi un lavoro per girare hamburger da qualche parte”

La gara, molto seguita, è ampiamente considerata come un test del potere di Trump sul Partito Repubblicano. All’inizio della settimana, i suoi endorsement di alto profilo per i candidati repubblicani contro i funzionari in carica in Georgia hanno fatto fiasco. Tuttavia, i candidati sostenuti da Trump in Ohio e Pennsylvania hanno vinto le elezioni primarie nelle ultime settimane.

Altre storie
J-Novel Club annuncia 9 nuove serie di manga e light novel
J-Novel Club annuncia 9 nuove serie di manga e light novel