Il dipartimento del tesoro portoricano mira a tassare le vendite NFT

Il dipartimento del tesoro portoricano mira a tassare le vendite NFT

NFT

Il Dipartimento del Tesoro di Porto Rico ha pubblicato un documento di lavoro che modifica l’attuale “Sales and Usage Tax” per includere le vendite NFT. Mentre questa proposta deve ancora essere approvata, gli esperti credono che l’inclusione degli NFT in questa riforma porta convalida alla classe di attività, ma anche che l’applicazione di questo regolamento presenta delle sfide.

Porto Rico potrebbe presto tassare le vendite di NFT

Il Dipartimento del Tesoro di Porto Rico ha gli occhi puntati sulle vendite NFT. L’organizzazione ha rilasciato il mese scorso una nuova proposta di riforma della legge sull’imposta sulle vendite e sull’uso che include il concetto di NFT come una classe di attività tassabile. Questo nuovo emendamento includerebbe gli NFT come parte del gruppo dei prodotti digitali specifici. Si legge:

Le opere audiovisive digitali trasferite o consegnate elettronicamente, le opere audio digitali o altri prodotti digitali, a condizione che un codice digitale dia all’acquirente il diritto di ottenere il prodotto, saranno trattati allo stesso modo di un prodotto digitale specifico, compresi i prodotti digitali in formato token o supporto non fungibile o “NFT”.

L’emendamento continua a definire i passi che i contribuenti devono seguire per segnalare le vendite NFT, indicando che questi dettagli devono includere la fonte di reddito e gli indirizzi degli acquirenti, se disponibili. Questa è la risposta del tesoro del paese all’aumento degli NFT, che hanno visto miliardi di vendite in tutto il mondo.

Una sfida da applicare

Mentre gli analisti credono che ci siano benefici nel riconoscere gli NFT e includerli in questa riforma, la maggior parte di loro crede che l’applicazione di queste regole sarà una sfida per il dipartimento del tesoro. Questa è l’opinione del CPA Giancarlo Esquilin, che ha detto ai media locali che l’attuale definizione del progetto di legge non è adeguata. Egli ha dichiarato:

Come è scritto adesso, è un po’ difficile arrivare all’applicazione della tassa perché ci sono diversi fattori di dove si trova la persona che compra. Per i NFT, non si vede chi è l’acquirente o dove si trova il conto corrente. Sarebbe in salita in termini di controllo.

Tuttavia, Esquilin riconosce anche che Porto Rico potrebbe essere la prima giurisdizione degli Stati Uniti a trattare gli NFT come prodotti tassabili, e questo potrebbe portare altri a farlo, proponendo migliori quadri normativi. Juan Pedreira, un analista tecnologico, ha anche dichiarato che la questione rimane come il Tesoro controllerà la vendita di questi beni. Pedreira ha dichiarato che questo non sarebbe un processo così semplice come l’attuale Tesoro sta cercando di farlo sembrare.

Cosa ne pensate del fatto che Porto Rico potrebbe tassare le vendite di NFT? Ditecelo nella sezione commenti qui sotto.

sergio@bitcoin.com'

Sergio Goschenko

Sergio è un giornalista di criptovalute con sede in Venezuela. Si descrive come se fosse entrato tardi nel gioco, entrando nella criptosfera quando l’aumento dei prezzi è avvenuto nel dicembre 2017. Avendo un background di ingegneria informatica, vivendo in Venezuela, ed essendo influenzato dal boom delle criptovalute a livello sociale, offre un punto di vista diverso sul successo delle criptovalute e su come aiuta i non bancarizzati e i non serviti.

Ukrainian Volunteer Groups Accept Bitcoin Donations Amid Tensions With Russia, Study Finds

elektra

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Altre storie
Goodgame Studios continua la lotta contro il cambiamento climatico e si unisce a gamesforest.club come membro fondatore
Goodgame Studios continua la lotta contro il cambiamento climatico e si unisce a gamesforest.club come membro fondatore