Il produttore degli Oscar dice che la polizia di Los Angeles si è offerta di arrestare Will Smith: “Questa è aggressione”

Il produttore degli Oscar dice che la polizia di Los Angeles si è offerta di arrestare Will Smith: “Questa è aggressione”

Cinque giorni dopo lo schiaffo sentito in tutto il mondo, apparentemente tutti si sono espressi su ciò che è successo agli Oscar di domenica scorsa, dalle stelle nel Dolby Theater al “drammaticamente annoiato” Daniel Radcliffe agli spettatori a casa. Will Smith ha detto la sua parte, e l’Accademia ha detto la sua. E infine, l’uomo che tutti vogliono sentire ha parlato: Il produttore degli Oscar Will Packer. In un’intervista esclusiva con ABC News, Packer rivela quanto l’Academy sia stata vicina ad espellere Will Smith dagli Oscar dopo la sua aggressione a Chris Rock, e chi ha trattenuto la mano dell’organizzazione.

All’apertura dell’intervista, Packer ha raccontato la sua esperienza guardando l’interazione dal backstage, notando che le osservazioni di Rock erano completamente ad-libbed. “Non ha detto una delle battute previste”, ha detto Packer. “Era solo immediatamente in stile libero. Ma devo dirvi che se c’è qualcuno di cui non ci si preoccupa di andare di fronte ad un pubblico dal vivo e fare battute improvvisate, quello è Chris Rock”

Poi, dopo che Rock ha fatto una battuta sull’alopecia di Jada Pinkett Smith, Smith è salito sul palco e ha dato uno schiaffo a Rock prima di tornare al suo posto. “Ho pensato che questo facesse parte di qualcosa che Chris e Will stavano facendo per conto loro”, ha detto Packer. “Ho pensato che fosse un po’, come tutti gli altri. Non ero affatto preoccupato. Ma una volta che ho visto Will urlare sul palco con tale vetriolo, il mio cuore è caduto. Ricordo solo di aver pensato ‘Oh no. Oh no. Packer ha fatto il debriefing con Rock nel backstage subito dopo l’incidente; “si poteva dire che era ancora molto sotto shock”, ha ricordato il produttore. Poi, Packer e Rock hanno incontrato la polizia di Los Angeles. “Sono venuti nel mio ufficio e hanno esposto molto chiaramente quali erano i diritti di Chris”, ha detto Packer. “Dicevano: ‘Questa è una batteria. Andremo a prenderlo. Puoi sporgere denuncia; possiamo arrestarlo” Mentre parlavano, Chris era molto sprezzante di queste opzioni. Era tipo, ‘No, sto bene. No, no, no Anche al punto in cui ho detto, ‘Rock, lasciali finire,’ e lui ha detto, ‘No.'”

Quando Rock ha rifiutato di sporgere denuncia, la polizia di Los Angeles è partita, ma la conversazione su come disciplinare Smith non è finita lì. Poco prima che il premio per il miglior attore venisse annunciato, la collega produttrice Shayla Cowan ha informato Packer di una conversazione che aveva avuto con la direzione dell’Academy sull’intenzione dell’organizzazione di rimuovere Smith dal teatro.

“Sono andato immediatamente dalla direzione dell’Academy che era sul posto, e ho detto, ‘Chris Rock non vuole questo’,” ha detto Packer. “Rock ha chiarito che non vuole peggiorare una brutta situazione” Questa era l’immagine di Chris. Il suo tono non era ritorsivo; il suo tono non era aggressivo e arrabbiato. Stavo sostenendo ciò che Rock voleva in quel momento, cioè non rimuovere fisicamente Will Smith. Come mi è stato spiegato ora, quella era l’unica opzione a quel punto” Packer ha continuato a chiamare Rock un “eroe”, accreditandolo di aver impedito che la cerimonia degenerasse nel caos.

Molte fonti senza nome citate dal New York Post contestano il racconto di Packer. “Nessuno ha mai chiesto a Chris se Will dovesse andarsene”, ha detto una fonte. “Non lo hanno mai consultato. È stato il produttore degli Oscar Will Packer a prendere la decisione finale di far rimanere Will” Variety ha riportato qualcosa di simile, descrivendo Packer come “la chiave” per la continua presenza di Smith ai premi. “Packer è uscito nell’orchestra e ha conferito con Smith, secondo due testimoni”, ha scritto Variety. “Packer ha detto che lui e la produzione volevano ‘ufficialmente’ che Smith rimanesse per il resto dello spettacolo, secondo uno dei testimoni.”

Naturalmente, Smith non è stato rimosso dalla cerimonia, e ha continuato a portare a casa il trofeo come miglior attore. Ma la storia non finisce qui, secondo Packer. “Will Smith mi ha contattato la mattina dopo”, ha rivelato Packer nell’intervista. “Si è scusato. Ha detto: ‘Questo avrebbe dovuto essere un momento gigantesco per te’ Ha espresso il suo imbarazzo, e questa è stata la misura della cosa”

Secondo ABC News, Smith si sarebbe scusato con i membri del consiglio di amministrazione dell’Academy in una chiamata Zoom. Dopo quella riunione, l’Accademia ha annunciato che Smith ha violato il suo codice di condotta, facendogli affrontare “la sospensione, l’espulsione o altre sanzioni” ABC News riferisce che l’Accademia prenderà una decisione sulla punizione di Smith entro il 18 aprile – rimanete sintonizzati mentre continuiamo ad aggiornare questa storia in sviluppo.

Questo contenuto è creato e mantenuto da una terza parte, e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i loro indirizzi e-mail. Puoi trovare maggiori informazioni su questo e altri contenuti simili su piano.io

Altre storie
Bancolombia offrirà il trading di criptovalute nel programma pilota del regolatore finanziario
Bancolombia offrirà il trading di criptovalute nel programma pilota del regolatore finanziario