Il PSG offre 150 milioni di euro ai club della Ligue 1

Il PSG offre 150 milioni di euro ai club della Ligue 1

In un’intervista a L’Équipe, Vincent Labrune, presidente della Ligue de Football Professionnel, ha parlato della Lega con CVC Capital Partners in cui ha spiegato che il Paris Saint-Germain ha scelto di ridurre la sua quota da 350 a 200 milioni di euro per permettere agli altri club di beneficiarne.

Il Paris Saint-Germain si mette al servizio del calcio francese. Dopo che la Ligue de Football Professionnel ha raggiunto un accordo con CVC Capital Partners per 1,5 miliardi di euro, il club parigino avrebbe potuto ricevere fino a 350 milioni di euro. Ma i dirigenti parigini hanno deciso di abbassare la loro quota a 200 milioni di euro per permettere ai club francesi di ricevere più soldi. Una mossa accolta dal presidente della Ligue de Football Professionnel, Vincent Labrune, in un’intervista a L’Equipe: “Il club meno a rischio di tutti, per ovvie ragioni, era il PSG. Abbiamo dovuto convincerli dell’opportunità di realizzare questo progetto. Parigi aveva diritto a reclamare, secondo tutti gli studi, tra i 300 e i 350 milioni di euro perché partecipa al 34% delle entrate di L1. Ma ha scelto di abbassare la sua quota a 200 milioni di euro, cioè il 17% del totale, in modo che l’intero ecosistema possa beneficiare del progetto. Infatti, è Parigi che perde di più. Quella che abbiamo proposto era la soluzione meno ingiusta.

🗣 Vincent Labrune a L’ÉQUIPE sulla CVC: “Il PSG aveva diritto a reclamare, secondo gli studi, 300-350 M€ perché partecipa al 34% delle entrate di L1. Ma ha scelto di abbassare la sua quota a 200 milioni di euro affinché tutto l’ecosistema possa beneficiare del progetto”

– Hadrien Grenier (@hadrien_grenier) 2 aprile 2022

Altre storie
Le autorità indiane fanno irruzione negli scambi di criptovalute per evasione fiscale
Le autorità indiane fanno irruzione negli scambi di criptovalute per evasione fiscale