Il rapper Pooh Shiesty si dichiara colpevole dell’accusa di cospirazione con armi da fuoco

Il rapper Pooh Shiesty si dichiara colpevole dell’accusa di cospirazione con armi da fuoco

Il rapper Pooh Shiesty si dichiara colpevole dell'accusa di cospirazione con armi da fuoco

Foto: Paras Griffin/Getty Images

Il rapper Pooh Shiesty, nome legale Lontrell D. Williams, si è dichiarato colpevole di un’accusa di cospirazione per armi da fuoco dopo aver presumibilmente sparato a due uomini in un hotel della Florida nell’ottobre 2020, secondo un rapporto del Dipartimento di Giustizia di Miami e Rolling Stone. I procuratori federali hanno anche lasciato cadere altre tre accuse a causa della dichiarazione di colpevolezza; se le accuse fossero state mantenute, Williams avrebbe potuto affrontare una condanna a vita in prigione. I procuratori hanno raccomandato una sentenza di poco più di otto anni per il rapper di Memphis in un accordo non vincolante che potrebbe cambiare in una futura udienza di condanna. Il giudice magistrato Lauren Fleischer Louis ha spiegato che se il giudice capo K. Michael Moore ha deciso per una sentenza più dura nella prossima udienza, “non sarà motivo di ritirare [Williams’s guilty] la dichiarazione.” La dichiarazione di colpevolezza aiuta la posizione di William in quanto toglie tre punti dal suo totale quando si determina la sua sentenza.

Williams è stato presumibilmente coinvolto in una sparatoria di due uomini “durante un acquisto di strada di marijuana e scarpe da ginnastica di fascia alta”, secondo un giudice federale di Miami nel luglio 2021. È stato tenuto senza vincoli dopo il suo arresto ed è stato in custodia per sette mesi. Williams ha pubblicato un singolo a dicembre intitolato “Federal Contraband (Freestyle)” e incoraggia i fan a scrivergli in prigione su Instagram. “Ain’t too long till shiestman home…” ha scritto il rapper due giorni prima di Natale.

Il rapper Pooh Shiesty si dichiara colpevole dell’accusa di armi da fuoco

Altre storie
Professore di economia della Cornell: La promessa di Defi è reale ma Bitcoin potrebbe non durare a lungo
Professore di economia della Cornell: La promessa di Defi è reale ma Bitcoin potrebbe non durare a lungo