Investire nell’infrastruttura Bitcoin per il futuro

Investire nell’infrastruttura Bitcoin per il futuro

Nel mio saggio di fine anno 2021, ho condiviso il mio percorso verso Bitcoin, la visione per Ten31, e le mie opinioni sugli investimenti in infrastrutture Bitcoin. Nonostante Bitcoin sia inconfutabilmente la rete più sicura con la storia più lunga, la maggiore decentralizzazione, il più grande “market cap” e il miglior marchio (tra gli altri fattori) c’è molto chiaramente uno squilibrio nel capitale sproporzionatamente assegnato alle “crypto” e sottopesato nell’ecosistema Bitcoin. Questo crea un’enorme asimmetria per l’investimento in aziende Bitcoin, che non è ancora stato apprezzato dalla maggior parte e rimane uno dei segreti più trascurati e meglio custoditi del settore al momento. A seguito del mio precedente saggio, ho voluto condividere ulteriori pensieri sull’opportunità che vedo nell’investire in infrastrutture Bitcoin e come un mondo orientato al Bitcoin avrà un impatto sugli investimenti in futuro.

Il caso economico per investire in infrastrutture Bitcoin

Per vedere il valore, è necessario pensare in modo diverso …

Qual è la chiave per essere un grande investitore? Il buon giudizio sugli investimenti è una capacità innata o si può imparare? Nei miei 15 anni come investitore professionista, ho scoperto che il giudizio sugli investimenti si sviluppa nel tempo. Bisogna avere onestà personale e disciplina. Devi sapere quando devi dire “no” ed essere disposto a farlo. Devi imparare non solo dagli affari che fai ma anche da quelli che non fai. Ma soprattutto, quello che ho trovato fondamentale per investire bene è il pensiero indipendente. Cioè, essere se stessi e sfidare la norma, e vedere il valore dove gli altri non lo vedono. Nella mia esperienza questo di solito viene da una delle tre fonti:

  • Arrivare per primi / essere in anticipo (“portare alla luce il valore che altri non hanno”)
  • Avere informazioni proprietarie / intuizioni: non solo informazioni uniche ma anche capacità uniche di capitalizzare le informazioni e le intuizioni che hai (“la capacità di cristallizzare il valore che altri non possono”)
  • Pensare in modo diverso: avere gli stessi dati ma una visione diversa, o una maggiore comprensione di quelle informazioni, o vedere il valore (o il rischio) in esso dove gli altri non lo fanno (“riconoscere il valore dove gli altri non lo fanno”)
  • La strategia di Ten31 è di investire e sostenere grandi aziende Bitcoin, e abbiamo il vantaggio di tutte e tre le fonti di alfa di cui sopra. Allo stato attuale, la maggior parte degli investitori professionali non sta ancora pensando di investire in aziende Bitcoin perché il mercato più ampio (anche quelli interessati a “crypto” o “blockchain”) generalmente non capisce ancora il bitcoin. Questo è ciò che crea l’enorme rialzo del prezzo del BTC/USD (che alla fine sarà catturato man mano che le informazioni e la comprensione generale del bitcoin diventano più distribuite), ma questo rialzo dei prezzi spesso è anche alla base dell’impulso di tenere solo l’asset e non considerare l’investimento nei “picconi e pale” intorno ad esso. Ho scoperto che l’esitazione tra i credenti del bitcoin di investire in azioni Bitcoin deriva più spesso da (i) un desiderio di aspettare fino a quando i futuri guadagni di prezzo sul bitcoin sono realizzati (in un certo senso, una futura FOMO), (ii) una incredulità che l’investimento in azioni Bitcoin può superare bitcoin, o (iii) avversione al rischio.

    Bitcoin è il bene più sicuro e la garanzia più incontaminata del pianeta (1 BTC=1 BTC), quindi capisco il terzo gruppo di cui sopra che può preferire tenere solo bitcoin per avversione al rischio (ogni individuo dovrebbe decidere la propria tolleranza al rischio e orientare il proprio portafoglio di attività di conseguenza). Ho meno simpatia per le prime due prospettive, (i) coloro che aspettano un prezzo del bitcoin più alto (cioè la futura FOMO) e (ii) coloro che non pensano che investire in società Bitcoin possa sovraperformare il bitcoin (cioè gli scettici dell’equity Bitcoin), per diverse ragioni.

    In primo luogo, entrambi questi punti di vista suggeriscono implicitamente che un’allocazione all’infrastruttura Bitcoin è un “uno o due” rispetto al possesso di bitcoin. A meno che non abbiate un’esposizione al 100% al bitcoin e non abbiate altre attività o investimenti (in tal caso, ben fatto), questi argomenti sono fuori luogo, poiché un investimento in infrastrutture Bitcoin dovrebbe essere valutato nel contesto di tutte le altre allocazioni all’interno di un portafoglio, compresi i mercati tradizionali (mercati pubblici, immobiliare, PE/VC, ecc.). Il metro di misura non dovrebbe essere strettamente contro il bitcoin.

    Il mio secondo argomento è che gli investimenti in società Bitcoin possono in effetti sovraperformare il bitcoin. Se distribuiti con attenzione e in modo selettivo, gli investimenti di successo in aziende Bitcoin early-stage hanno un potenziale di rendimento 100x-plus in un periodo di tempo più breve, che difficilmente può essere eguagliato dal bitcoin nello stesso orizzonte (anche se tutti noi crediamo che il potenziale di apprezzamento per tenere il bitcoin rimane enormemente significativo nel lungo termine). Gli investimenti in società Bitcoin che guadagnano e costruiscono bitcoin sul loro bilancio (a prezzi effettivamente inferiori a quelli di mercato) offrono anche l’opportunità di sovraperformare il bitcoin (per esempio, pensate a un minatore di bitcoin). Man mano che più aziende offrono con successo prodotti e servizi desiderati dai possessori di bitcoin, queste aziende alla fine saranno pagate in bitcoin, e il bitcoin maturerà alla loro linea di fondo e rafforzerà il loro bilancio (diventando indirettamente “minatori di bitcoin” … più avanti su questo). In questo modo le aziende di Bitcoin possono in effetti diventare giochi di leva sul bitcoin.

    In terzo luogo, e forse altrettanto potente e molto trascurato, investire in aziende di Bitcoin può migliorare il vostro portafoglio di bitcoin offrendo rendimenti che sono separati dalle oscillazioni di prezzo a breve termine del bitcoin, bilanciando la volatilità sottostante dell’attività. Un’azienda di Bitcoin in fase iniziale con un prodotto adatto al mercato e/o una trazione dei clienti potrebbe ottenere una crescita significativa del patrimonio netto in un periodo in cui il prezzo del bitcoin ristagna temporaneamente o addirittura diminuisce a causa di fattori di mercato più ampi. Dati i significativi venti di coda secolari attesi per il prossimo decennio con la continua adozione, investire in aziende Bitcoin early-stage può catturare questi benefici, indipendentemente dalla volatilità del prezzo del bitcoin a breve termine. Per esempio, BTC/USD è aumentato di circa il 35% negli ultimi sei mesi, del 15% negli ultimi 12 mesi, del 350% negli ultimi 18 mesi e del 400% negli ultimi 24 mesi. Nei Low Time Preference Funds di Ten31, abbiamo investimenti in società Bitcoin che hanno sovraperformato ciascuna di queste metriche negli stessi intervalli di tempo a più breve termine. Mentre in molti casi il valore delle azioni di società private e illiquide non si muove in questi periodi più brevi (il mark-to-market aggiornato è tipicamente fatto in concomitanza con la successiva attività di raccolta fondi), il punto è che una volta che le valutazioni sono aggiornate su un tale evento, può cristallizzare rendimenti superiori al bitcoin nello stesso periodo.

    E infine, come ho descritto nel mio ultimo saggio, c’è anche un volano dagli investimenti nell’infrastruttura Bitcoin. Gli investimenti nell’ecosistema Bitcoin rafforzano la rete, guidando un aumento dell’adozione e del valore dell’asset, che a sua volta attrae ulteriori capitali e sostiene ulteriori investimenti nelle infrastrutture in un circolo virtuoso. Ci sono sinergie naturali dal detenere bitcoin e dall’investire nella rete, e il risultato è un profilo di rischio/rendimento complessivo migliore rispetto al detenere bitcoin da solo. Quindi, piuttosto che un “o l’uno o l’altro” con la detenzione di bitcoin e l’investimento in infrastrutture Bitcoin, la conclusione è che si dovrebbe sia detenere bitcoin che investire in società Bitcoin. Siamo stati tutti convinti a un certo punto di possedere bitcoin, e il prossimo passo logico dovrebbe essere quello di “scendere a zero” in termini di allocazione del capitale in azioni Bitcoin.

    Ricollegando i miei concetti di pensiero indipendente all’investimento nell’ecosistema Bitcoin, credo che Ten31 catturi tutte e tre le fonti di alfa precedentemente menzionate:

    • Siamo in anticipo: la disallocazione del capitale è significativa – la maggior parte non sta ancora allocando il capitale all’infrastruttura Bitcoin
    • Abbiamo intuizioni e capacità uniche: La rete e le capacità di esecuzione di Ten31 ci permettono di accedere a opportunità di investimento che altri fondi non possono (compresi i VC di alto livello e i fondi di criptovaluta), così come di offrire un valore ineguagliato alle aziende Bitcoin per sostenere la loro crescita e la creazione di valore a lungo termine. Portiamo un background istituzionale e un pedigree da investitore blue-chip, combinato con una profonda comprensione del bitcoin e un forte team con un’ampia portata, per allinearci con le aziende Bitcoin e sostenere l’ecosistema a lungo termine
    • Vediamo il valore dove altri nello spazio non lo vedono: come sopra, il motivo per investire nell’ecosistema è chiaro, ma non ancora apprezzato dai più:

    economic case for investing in ₿ infrastructure

    Investire sotto uno standard di Bitcoin – Uno spostamento verso l’investimento in flussi di dati Sats

    Come abbiamo visto negli ultimi due decenni sotto uno standard fiat, molto spesso il profilo per un investimento di rischio è stato quello di bruciare denaro e perseguire la crescita a tutti i costi, senza alcun bisogno o ambizione di considerare la redditività o il flusso di cassa (il quadrante della redditività può teoricamente essere girato più tardi, o forse una uscita può essere realizzata prima di raggiungere la redditività). Un mondo di liquidità infinita può riempire la pompa con capitale fresco per sciacquare e ripetere questo processo più e più volte.

    Con la transizione verso un mondo più orientato al Bitcoin, l’importanza della redditività e dei modelli di business solidi aumenterà, e ci sarà una maggiore enfasi sul ritorno del capitale investito (misurato in termini di bitcoin). Questo non vuol dire che le aziende di Bitcoin sostenute dal venture non bruceranno inizialmente denaro mentre sperimentano un’iper crescita; probabilmente la maggior parte lo farà inizialmente, ma la spinta a raggiungere la redditività più rapidamente sarà maggiore e l’allocazione delle scarse risorse di capitale basata su queste ambizioni sarà più disciplinata di prima. Questo perché le aziende Bitcoin sono sostenute da Bitcoiners, e l’obiettivo comune tra ogni Bitcoiner è quello di ottenere più bitcoin. Sotto uno standard Bitcoin, guadagnare bitcoin oggi richiederà generalmente meno lavoro che guadagnare l’equivalente quantità di bitcoin in futuro. Detto altrimenti, per la stessa quantità di lavoro si guadagnerà meno bitcoin in futuro. Questo enfatizzerà il costo opportunità di rinunciare a bitcoin oggi per la prospettiva di bitcoin domani (che sarà più difficile da guadagnare). Quando l’obiettivo è quello di accumulare la maggior quantità possibile dei 21 milioni di fornitura fissa, questo diventerà una funzione forzante sulla mentalità di un’azienda per valutare gli investimenti nella crescita. Le analisi basate sul ritorno dell’investimento (“ROI”) diventeranno più comuni, anche nel mondo delle venture di primo stadio (ad esempio, “qual è il rendimento atteso in bitcoin che potremmo aspettarci in profitti da questo investimento?”).

    Non solo gli imprenditori inizieranno a pensare in termini di quanto bitcoin può essere generato dall’allocazione delle sue risorse, ma anche gli investitori inizieranno a pensare più in termini di bitcoin nel valutare il rischio/rendimento delle opportunità di investimento. Diamo un’occhiata ad alcuni semplici concetti di finanza aziendale e di valutazione, applicati al bitcoin.

    Se un investitore sta prendendo la decisione economica di tenere bitcoin oggi rispetto ad investire nel capitale di una società di Bitcoin, l’investitore dovrebbe farlo solo se ha la convinzione che l’investimento produrrà più bitcoin, con un certo premio richiesto in base al rischio assunto e al costo del capitale (cioè, l’investimento genera un eccesso di rendimento). Semplificando, un investitore potrebbe valutare un’azienda usando un approccio basato sul multiplo (per esempio, una valutazione basata sui ricavi o sugli utili) come proxy per il bitcoin che può alla fine consegnare agli azionisti nel lungo termine. In alternativa, un’azienda potrebbe essere valutata direttamente sulla base di quanti bitcoin si stima che produrrà in futuro, scontati dal suo costo del capitale in bitcoin (“discounted sats flow”).

    bitcoin corporate finance ten31

    Questi sono concetti familiari a chiunque abbia studiato finanza aziendale, ma sotto uno standard Bitcoin il livello relativo di importanza dei diversi driver di valore può cambiare. In un sistema inflazionistico, i possessori di beni vincono. Con la deflazione, vincono i detentori di denaro. Sotto l’approccio di valutazione semplicistico basato sul multiplo di cui sopra, la creazione di valore azionario è guidata da:

  • La crescita dell’azienda (ricavi o utili, misurati in sats) rispetto al suo multiplo di valutazione; più
  • Il bitcoin netto aggiuntivo maturato sul bilancio dell’azienda (flusso netto di sats); più
  • Qualsiasi cambiamento nel multiplo di valutazione dell’azienda rispetto alla sua performance finanziaria.
  • Se la futura performance finanziaria misurata in sats (nel diagramma sopra, KPIn) è più difficile da raggiungere in termini di bitcoin in senso assoluto a causa della sua natura deflazionistica (cioè, KPIn può crescere meno, se non del tutto), ne consegue che anche le componenti (A) e (C) della creazione di valore azionario diventeranno più impegnative in senso assoluto, e quindi la componente (B), la capacità di generare flusso di sats, diventerà più importante. La creazione di valore azionario, e di conseguenza il successo dell’investimento, sarà più radicato nella generazione di sats con profitto.

    A sua volta, questo può portare ad una maggiore enfasi sull’analisi del flusso di sats scontato (DSF). Seguendo la stessa logica di cui sopra, se la quantità di bitcoin guadagnati in futuro (₿t) è più difficile da raggiungere (e possibilmente in declino nel tempo), allora il valore del flusso di sats scontato di un’azienda sarà più pesantemente ponderato verso il presente che nel paradigma precedente, incentivando il perseguimento di un modello di business solido, sostenibile e redditizio più rapidamente, rispetto al modello di crescita a tutti i costi incentivato dallo standard fiat. Un’altra probabilità secondo questa linea di pensiero è che le aziende Bitcoin redditizie che accumulano bitcoin nei loro bilanci beneficeranno di un costo del capitale più basso rispetto a quelle che non lo fanno, incentivando ulteriormente un comportamento aziendale sano. Nel calcolare il costo del capitale di una società, gli investitori che utilizzano modelli DSF probabilmente stimano un tasso privo di rischio in bitcoin utilizzando una curva di rendimento bitcoin emergente (si veda lo scritto di Nik Bhatia).

    Qualitativamente, dovrebbe sembrare ovvio che Bitcoin inaugurerà uno spostamento verso l’investimento dei flussi di sats. In un mondo fiat di stampa di denaro, il contante non è valutato; i tassi di interesse artificialmente ridotti favoriscono matematicamente l’investimento in crescita, e l’investimento in cash flow è passato in secondo piano come risultato. In un mondo bitcoin, se la gente comincia a valutare di più l’unità di base monetaria (sats), la gente comincerà a valutare sempre più le imprese che la producono. La proprietà di denaro sano porta alla proprietà di azioni sane e alla creazione di modelli di business sani.

    Come ultimo esperimento di pensiero, immaginate una società che denomini il suo conto economico in bitcoin, sia redditizia e accumuli bitcoin nel suo bilancio. Questo suona molto come una società di estrazione di bitcoin. Tuttavia, le società di estrazione di bitcoin sono estremamente intensive di capitale e ferocemente competitive (chiunque può inserire un minatore e competere). In una rete monetaria aperta come Bitcoin, è plausibile che alcune aziende tecnologiche Bitcoin potrebbero stabilire posizioni di leadership precoce nei loro rispettivi campi con vantaggi competitivi sostenibili (modelli di business appiccicosi, infrastrutture tecnologiche, business a effetto rete, fedeltà al marchio, ecc.) Queste aziende implicitamente assomiglierebbero molto ai minatori di bitcoin (generando un flusso costante di flussi di sats), tranne che con un modello di business a minore intensità di capitale (nessun rifornimento costante di attrezzature) e con meno concorrenza dei minatori di bitcoin. Questo è un profilo finanziario molto convincente e un aspetto sottovalutato di investire nei futuri leader dell’ecosistema Bitcoin, e stiamo perseguendo questi tipi di investimenti a Ten31. Ho fornito di seguito un’istantanea delle aree di investimento che stiamo prendendo di mira, e forniremo maggiori dettagli su come vediamo il panorama investibile in un pezzo futuro.

    targeted areas of investment

    Conclusioni

    • Investire in infrastrutture Bitcoin è uno dei segreti più trascurati e meglio custoditi nel settore oggi, offrendo un’enorme asimmetria
    • Un investimento in infrastrutture Bitcoin dovrebbe essere considerato in congiunzione con la detenzione di bitcoin (un “AND” non un “o/o”)
    • Mentre ci avviciniamo a uno standard Bitcoin, ci aspettiamo una gravitazione verso modelli di business più solidi e una rifocalizzazione da parte di aziende e investitori sui flussi di sats
    • Mentre il programma di distribuzione di Bitcoin continua a ridurre la nuova offerta di bitcoin disponibile sul mercato nel tempo, uno dei modi più efficaci per guadagnare bitcoin sarà quello di avere partecipazioni azionarie in aziende Bitcoin
    • Le aziende con il talento per costruire infrastrutture Bitcoin e produrre bitcoin con profitto saranno significativamente più valutate, e questo sarà apprezzato maggiormente dagli investitori nel tempo
    • Ci sarà un aumento a lungo termine del capitale attratto dalle azioni Bitcoin. Possedere azioni nelle principali aziende Bitcoin diventerà il futuro “bene immobile scarso” Potrebbe avere senso solo per ottenere un po ‘nel caso in cui prenda piede …

    Questo è un post di Grant Gilliam. Le opinioni espresse sono interamente proprie e non riflettono necessariamente quelle di BTC Inc o Bitcoin Magazine.

    Altre storie
    Strazio pre-natalizio quando la casa va in fiamme
    Strazio pre-natalizio quando la casa va in fiamme