Le azioni delle compagnie aeree scendono tra la guerra Russia-Ucraina

Le azioni delle compagnie aeree scendono tra la guerra Russia-Ucraina

Il principale ETF delle compagnie aeree è crollato del 16% dal 14 febbraio. Le sue maggiori partecipazioni sono Delta Air, United, Southwest e American.

Il principale fondo indicizzato per le compagnie aeree, U.S. Global Jets ETF (JETS) – Get U.S. Global Jets ETF Report, è sceso ad un minimo di 16 mesi, dato che la guerra Russia-Ucraina ha messo un freno al settore.

Le più grandi partecipazioni JETS in ordine decrescente sono Delta Airlines (DAL) – Get Delta Air Lines, Inc. Report, United Airlines (UAL) – Get United Airlines Holdings, Inc. Report, Southwest Airlines (LUV) – Get Southwest Airlines Co. Report e American Airlines (AAL) – Get American Airlines Group, Inc. Report. JETS è crollato del 16% dal 14 febbraio.

Nell’ultimo mese, Delta è scesa del 14%, United del 15%, Southwest del 7% e American del 13%.

La guerra in Ucraina fa male a diversi livelli. In primo luogo, ha mandato i prezzi del petrolio alle stelle, il che significa prezzi più alti anche per il carburante dei jet. E il carburante costituisce circa il 30% dei costi delle compagnie aeree. In secondo luogo, significa una riduzione o cessazione dei voli verso la Russia e le aree circostanti.

In terzo luogo, i prezzi del petrolio più alti tagliano i redditi dei consumatori, rendendo i viaggi meno accessibili. E in ogni caso la guerra potrebbe diminuire la loro fiducia per viaggiare all’estero.

Per quanto riguarda le opinioni degli analisti sui titoli delle compagnie aeree prima della guerra, Burkett Huey di Morningstar era rialzista su Delta.

“Pensiamo che Delta sia il vettore legacy di più alta qualità perché è stato in grado di attrarre viaggiatori d’affari ad alto rendimento attraverso la sua segmentazione del prodotto e le partnership di carte di credito, soprattutto con American Express,” (AXP) – Get American Express Company Report ha scritto in un commento di gennaio.

“La strategia di segmentazione a cinque cabine di Delta permette ai viaggiatori ad alta spesa di acquistare opzioni premium quando sono in grado di”

Huey ha messo il fair value per Delta a $57, rispetto ad una recente quotazione di $34.33.

Huey ha apprezzato Southwest, troppo, mettendo il fair value a $65 in gennaio, rispetto ad una recente quotazione di $40.48. “Crediamo che le tattiche di Southwest a favore dei clienti avvantaggino l’azienda fornendo la cosa più vicina a un bene di marca nell’industria delle compagnie aeree”, ha scritto Huey in un commento.

“Sottolineiamo il fatto che oltre l’85% delle vendite di Southwest sono attraverso il proprio canale di distribuzione, dove i prezzi tra i vettori sono difficili da confrontare, mentre altri vettori hanno una maggiore dipendenza dai distributori di terze parti per guadagnare clienti.”

Altre storie
Pallone d’oro 2021: il favorito non si chiama Lewandowski o Benzema… ma Lionel Messi
Pallone d’oro 2021: il favorito non si chiama Lewandowski o Benzema… ma Lionel Messi