L’Estonia chiarisce i prossimi regolamenti, non vieterà la detenzione o il commercio di criptovalute

L’Estonia chiarisce i prossimi regolamenti, non vieterà la detenzione o il commercio di criptovalute

Estonia Clarifies Upcoming Regulations, Will Not Ban Crypto Holding and Trading

Il governo dell’Estonia ha approvato una legislazione fatta su misura per migliorare la supervisione del suo settore cripto che si è espanso rapidamente a causa dei regolamenti favorevoli e del clima commerciale. La nuova legge, che deve ancora essere adottata, introdurrà requisiti più severi per i fornitori di servizi senza impedire ai loro clienti di possedere o scambiare criptovalute.

Le autorità di Tallinn progettano regole più severe per i fornitori di servizi Crypto

Il potere esecutivo in Estonia ha preparato e approvato un progetto di legge progettato “per regolare più efficacemente i fornitori di servizi di beni virtuali (VASP)” L’obiettivo principale, il Ministero delle Finanze ha spiegato domenica, è quello di mitigare il rischio di criminalità finanziaria attraverso le piattaforme cripto registrate e operanti nella nazione baltica.

I nuovi regolamenti, che arrivano sotto forma di un progetto di legge rivisto presentato al parlamento estone, richiedono ai VASP di identificare i loro clienti in un modo che li colleghi alle loro transazioni. I regolamenti espandono il divieto di aprire conti virtuali anonimi introdotti nel 2020 dopo che i regolamenti cripto-friendly dell’Estonia hanno attirato numerosi richiedenti di licenze.

Il Ministero delle Finanze ha sottolineato che la legislazione non influenzerà gli individui che possiedono valuta virtuale attraverso un portafoglio privato che non è fornito da un VASP. Non proibisce ai clienti di detenere e commerciare beni virtuali e non richiede loro di condividere le chiavi private dei loro portafogli cripto. Allo stesso tempo, i fornitori di servizi estoni non potranno offrire conti o portafogli anonimi.

Il dipartimento ha sottolineato che le misure sono simili alle regole applicate alle transazioni di pagamento e bancarie. Gli emendamenti recepiscono le raccomandazioni emesse dalla Financial Action Task Force on Money Laundering (FATF) nella legge estone. Queste definiscono alcuni servizi di beni virtuali che non sono definiti dalla legislazione attuale dell’Estonia.

L’Estonia aumenterà i requisiti di capitale per i licenziatari di Crypto

Un aspetto importante del nuovo regolamento è il requisito per le aziende di operare o essere collegate all’Estonia per ottenere le sue licenze. Il boom di richieste è stato in gran parte dovuto alle attuali regole che permettono la rivendita di società con licenza estone a terzi. La supervisione di tali entità si è dimostrata impraticabile e le autorità hanno notato che con le nuove regole, l’unità di intelligence finanziaria del paese (FIU) sarà in grado di rifiutare tali applicazioni.

Inoltre, le autorità di regolamentazione aumenteranno i requisiti di capitale sociale per i VASP da 12.000 euro a 125.000 euro o 350.000 euro, a seconda del tipo di servizi. Il governo estone spera che la soglia ridurrà il numero di entità dormienti. Il Ministero delle Finanze ha anche detto che il fatturato medio annuo dei VASP con licenza è ora di circa 80 milioni di euro.

L’Estonia ha annunciato che sta lavorando sulla nuova legislazione in ottobre, quando il capo della FIU, Matis Mäeker, ha rivelato in un’intervista che solo una su 10 società cripto autorizzate ha un conto bancario nel paese, aggiungendo che il regolatore sta considerando la revoca di tutte le licenze precedentemente rilasciate per riavviare l’autorizzazione. A quel tempo, l’agenzia aveva revocato circa 2.000 licenze di fornitori di servizi di asset virtuali come scambi di cripto e operatori di portafogli.

Tag in questa storia

disegno di legge, Crypto, cripto regolamenti, Criptovalute, Criptovalute, progetto di legge, Estonia, estone, fatf, intelligence finanziaria, fiu, Legge, Legislazione, Licenza, licenza, licenze, licenze, regime delle licenze, Matis Mäeker, Sorveglianza, Raccomandazioni, Regolamenti, regime normativo, fornitori di servizi, supervisione, VASPs

Ti aspetti che l’Estonia adotti i regolamenti più severi per la sua industria cripto? Diccelo nella sezione commenti qui sotto.

Lubomir Tassev

Lubomir Tassev è un giornalista dell’Europa orientale esperto di tecnologia a cui piace la citazione di Hitchens: “Essere uno scrittore è ciò che sono, piuttosto che ciò che faccio” Oltre a crypto, blockchain e fintech, la politica internazionale e l’economia sono altre due fonti di ispirazione.

India's Monetary Policy Committee Member: Total Crypto Ban Is Difficult to Implement, Crypto Assets Should Be Regulated

China's Digital Yuan Wallet App Now in iOS and Android App Stores

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Altre storie
Il terreno virtuale adiacente alla tenuta Sandbox di Snoop Dogg viene venduto per 450.000 dollari in Ethereum
Il terreno virtuale adiacente alla tenuta Sandbox di Snoop Dogg viene venduto per 450.000 dollari in Ethereum