Meta rilassa la politica degli annunci di criptovaluta di Facebook – dice che la cripto continua a “maturare e stabilizzarsi

Meta rilassa la politica degli annunci di criptovaluta di Facebook – dice che la cripto continua a “maturare e stabilizzarsi

Meta, Formerly Facebook, Relaxes Cryptocurrency Ad Rules — Says Crypto Continues to ‘Mature and Stabilize’

Meta, ex Facebook, ha allentato la sua politica per le pubblicità di criptovalute, rendendo più facile per le aziende di eseguire annunci cripto sulla sua piattaforma. “Stiamo facendo questo perché il panorama delle criptovalute ha continuato a maturare e stabilizzarsi negli ultimi anni e ha visto più regolamenti governativi che stanno stabilendo regole più chiare per il loro settore”, ha spiegato la società.

Le nuove regole di Meta per la pubblicità delle criptovalute

Meta, precedentemente conosciuta come Facebook, ha annunciato mercoledì nuove regole per la pubblicità delle criptovalute.

Invece di “usare una varietà di segnali per confermare l’idoneità” per la pubblicità sulla sua piattaforma, la società ha aumentato il numero di licenze di regolamentazione che accetta da tre a 27. Ora, le aziende devono avere solo una delle 27 licenze per essere idonee a fare pubblicità su Facebook.

“Stiamo rendendo più facile fare pubblicità sulle criptovalute sulla nostra piattaforma”, ha sottolineato Meta, aggiungendo:

Lo stiamo facendo perché il panorama delle criptovalute ha continuato a maturare e stabilizzarsi negli ultimi anni e ha visto più regolamenti governativi che stanno stabilendo regole più chiare per il loro settore.

Le 27 licenze includono quelle rilasciate dalle autorità di regolamentazione negli Stati Uniti, Australia, Austria, Canada, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Indonesia, Giappone, Lussemburgo, Malesia, Paesi Bassi, Norvegia, Filippine, Singapore, Corea del Sud, Svezia, Thailandia, Emirati Arabi Uniti e Regno Unito.

In alcune giurisdizioni, è accettato più di un tipo di licenza. Per esempio, negli Stati Uniti, le imprese hanno solo bisogno di essere registrate con il Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN) come un business di servizio di denaro o hanno ottenuto una Bitlicense emessa dal New York Department of Financial Services.

Notando che il cambiamento non ha impatto sugli inserzionisti precedentemente approvati, il gigante dei social media ha dettagliato:

Questo cambiamento aiuterà a rendere la nostra politica più equa e trasparente e permetterà ad un maggior numero di inserzionisti, comprese le piccole imprese, di utilizzare i nostri strumenti e far crescere il loro business.

Meta ha chiarito che l’autorizzazione scritta preventiva è ancora necessaria per le piattaforme di criptovalute, le applicazioni software e i prodotti per lo scambio, il commercio, il prestito e il prestito. Sono inclusi anche “Portafogli di criptovaluta che permettono alle persone di comprare, vendere, scambiare o scommettere i loro token di criptovaluta” e “Hardware e software per il mining di criptovaluta”.

L’annuncio del cambiamento dell’annuncio è arrivato un giorno dopo che il dirigente di Meta, David Marcus, ha detto che si sta dimettendo e lascia la società alla fine dell’anno. Marcus guida gli sforzi crittografici di Facebook, tra cui un portafoglio crittografico e la valuta digitale diem, ex libra.

Cosa ne pensi di Meta che allenta le regole di Facebook per la pubblicità cripto? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Monster-Sized Bitcoin Whale Transfers: Blockchain Parser Catches Significant Amounts of ‘Cold BTC’ Moved to Active Exchanges

Crypto FOMO: Australia's Largest Bank Sees 'Bigger Risks in Not Participating' in Crypto

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Altre storie
Marocco: Vahid Halilhodzic fa pace con Mazraoui… e presto con Ziyech?
Marocco: Vahid Halilhodzic fa pace con Mazraoui… e presto con Ziyech?