Nessun prestito di criptovalute e meno opzioni di trading – il ministero delle finanze russo chiarisce il piano di regolamentazione

Nessun prestito di criptovalute e meno opzioni di trading – il ministero delle finanze russo chiarisce il piano di regolamentazione

No Crypto Loans and Fewer Trading Options – Russian Finance Ministry Clarifies Regulatory Plan

Le autorità russe non permetteranno il prestito di criptovalute, ha annunciato il ministero delle finanze, chiarendo le sue proposte per la regolamentazione del mercato delle criptovalute. Il dipartimento del tesoro ha anche rivelato che non tutte le criptovalute saranno disponibili per gli investitori russi sotto le nuove regole.

Il governo russo limiterà l’accesso degli investitori alle attività cripto

Le autorità di Mosca non hanno intenzione di permettere prestiti in criptovaluta o il suo uso come garanzia, il Ministero delle Finanze ha sottolineato in una nota esplicativa alla sua proposta normativa. Il concetto del dipartimento è stato recentemente approvato dal governo federale per formare la base del quadro giuridico russo per il settore delle criptovalute.

Il Tesoro aggiunge che i partecipanti al mercato saranno obbligati a informare debitamente i cittadini sui maggiori rischi associati alle valute digitali. I regolatori russi intendono anche imporre restrizioni e introdurre un controllo rigoroso sulla pubblicità di prodotti e servizi legati alle criptovalute, ha riferito l’agenzia di stampa Tass, citando il documento.

Il dipartimento suggerisce che i funzionari considerano di limitare il numero di criptovalute disponibili per il trading in Russia per il bene di proteggere gli investitori. Gli scambi esteri di criptovalute raramente verificano i progetti di criptovalute permettendo così alle monete di schemi fraudolenti e piramidi finanziarie di essere elencate, il ministero spiega e afferma:

Al contrario, la circolazione regolamentata attraverso scambi autorizzati limiterà l’elenco delle attività negoziabili e offrirà ai cittadini russi l’accesso solo alle criptovalute più mature e consolidate.

Inoltre, il ministero delle finanze vuole permettere ai non residenti di acquistare criptovalute su scambi di beni digitali sia nazionali che registrati all’estero che hanno un ufficio nella Federazione Russa. Tuttavia, questi investitori saranno tenuti a ritirare i fondi da queste piattaforme attraverso banche locali autorizzate.

Le autorità russe stanno ora lavorando per adottare regolamenti completi per lo spazio cripto del paese. Una proposta della Banca di Russia di adottare un divieto generale sulle operazioni di criptovalute è stata respinta da altre istituzioni governative, la maggior parte delle quali si è schierata con il ministero delle finanze, favorendo una regolamentazione rigorosa rispetto al divieto.

Il dipartimento del tesoro e la banca centrale sono stati incaricati di preparare un progetto di legge per l’attuazione del piano di regolamentazione approvato dal governo entro il 18 febbraio. I legislatori della Duma di Stato dovrebbero adottare la nuova legislazione durante la sessione primaverile della camera bassa del parlamento.

Tag in questa storia

Pubblicità, Banca Centrale, chiarimento, Monete, collaterale, concetto, Cripto, cripto asset, Criptovalute, Criptovalute, Digital Assets, Valute digitali, ministero delle finanze, Investimenti, Investitori, Legge, Legislazione, prestiti, piano, Regolamento, Regolamenti, Russia, russo

Pensi che la Russia avrà un quadro normativo completo per le criptovalute entro l’estate? Condividi le tue aspettative nella sezione commenti qui sotto.

Lubomir Tassev

Lubomir Tassev è un giornalista dell’Europa orientale esperto di tecnologia a cui piace la citazione di Hitchens: “Essere uno scrittore è ciò che sono, piuttosto che ciò che faccio” Oltre a crypto, blockchain e fintech, la politica internazionale e l’economia sono altre due fonti di ispirazione.

UK Seizes First NFTs in  Million Fraud Crackdown — Arrests 3 People

ECB Chief Lagarde Says Digital Euro Will Not Replace Cash — But Could Offer Convenient, Cost-Free Means of Payment

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Altre storie
La Banca centrale dell’Honduras scredita le speculazioni sulla valuta legale di Bitcoin
La Banca centrale dell’Honduras scredita le speculazioni sulla valuta legale di Bitcoin