Parole chiave: il ribasso è tuo amico: Perché alcuni consulenti dicono ai giovani investitori di comprare azioni, nonostante i timori di stagflazione che affliggono i mercati

Parole chiave: il ribasso è tuo amico: Perché alcuni consulenti dicono ai giovani investitori di comprare azioni, nonostante i timori di stagflazione che affliggono i mercati

Quanto possono scendere le azioni? Questa domanda ha reso nervosi gli investitori, che temono un fondo dopo l’altro.

La risposta: Scegliete un numero. Alcuni analisti dicono di prepararsi a ulteriori ribassi, altri si aspettano un rimbalzo.

Wall Street è nervosa per la prospettiva di una stagflazione – l’arma a doppio taglio di un’inflazione prolungata e di un’elevata disoccupazione – mentre la Federal Reserve cerca di combattere l’inflazione aumentando i tassi di interesse senza spingere l’economia in recessione.

Anh Tran, managing partner di SageMint Wealth, con sede a Orange, in California, ha qualche consiglio per i giovani investitori che hanno tempo prima di andare in pensione: “Questi sono i momenti in cui dovremmo approfittare della volatilità del mercato e continuare a investire”.

La Tran è intervenuta giovedì all’evento della CNBC “Own Your Money Before it Owns You”.

Perché? Gli investitori della generazione Z e dei millennial hanno 25-30 anni o poco più per recuperare da un altro fondo.

“Un calo è il vostro migliore amico, quindi comprate il calo, approfittate del fatto che i prezzi sono bassi in questo momento e non cercate di cronometrare il mercato”, ha aggiunto Paula Pant, conduttrice del podcast “Afford Anything”, anch’essa presente all’evento.

“Questi sono i momenti in cui dovremmo approfittare della volatilità del mercato e continuare a investire”

– Anh Tran di SageMint Wealth

Comprare il ribasso o “BTD” non è sempre una mossa semplice o intelligente come potrebbe sembrare, come ha scritto Jon Burckett-St. Laurent, senior portfolio manager di Exencial Wealth Advisors, su MarketWatch in aprile.

Con l’IPC ai massimi da 40 anni – con un 8,3% in aprile – ha affermato che le banche centrali potrebbero non essere così desiderose di intervenire con tagli aggressivi dei tassi o di mantenere il flusso di denaro extra con acquisti di obbligazioni attraverso il cosiddetto “quantitative easing”.3% in aprile – ha affermato che le banche centrali potrebbero non essere così desiderose di intervenire con tagli aggressivi dei tassi o di mantenere il flusso di denaro extra con l’acquisto di obbligazioni attraverso il cosiddetto “quantitative easing”, soprattutto nel caso in cui la crescita economica rallenti in modo significativo.

“Il problema successivo con il BTD è che una strategia realistica richiede più dettagli rispetto a “compra quando il prezzo scende””, ha scritto. “Alcune domande da considerare: Cosa si intende per ribasso? Con quali soldi compriamo? Quando vendiamo?”

Burckett-St. Laurent raccomanda invece quello che chiama un “ribilanciamento tattico”, ad esempio all’80% di azioni e al 20% di obbligazioni e, una volta che il mercato si è ripreso e i fondamentali sembrano più sicuri, di tornare al 60% di azioni e al 40% di obbligazioni.

Suggerisce anche di aspettare il sangue nelle strade. “Se le azioni scendono del 50%, potrebbe trattarsi di una reazione eccessiva dettata dal sentimento”, ha aggiunto. Un calo del 3%, 5% o anche del 10% non è esattamente una “opportunità di acquisto generazionale””, ha aggiunto.

“Alcune domande da considerare: Che cosa costituisce un tuffo? Con quali soldi compriamo? Quando vendiamo?”

– Jon Burckett-St. Laurent, gestore di portafoglio senior presso Exencial Wealth Advisors

Tuttavia, un recente sondaggio condotto dal sito di finanza personale Bankrate mostra che il 43% degli investitori di età compresa tra i 18 e i 25 anni ha dichiarato di essere pronto ad aumentare i propri investimenti. Più di un quarto, il 27%, sono millennial di età compresa tra i 26 e i 41 anni.

Ma solo il 14% degli investitori di età compresa tra i 41 e i 57 anni, la cosiddetta generazione X. E solo l’8% dei baby boomer, di età compresa tra i 58 e i 76 anni, ha dichiarato che probabilmente investirà di più nel mercato quest’anno. Circa il 22% ha dichiarato di voler investire di meno.

Anche gli investitori più giovani potrebbero essere meno fiduciosi nell’acquisto di titoli in ribasso. Il nuovo sondaggio è stato condotto un mese fa, prima del crollo del mercato azionario di mercoledì a causa dei timori per l’inflazione.

Il Dow Jones Industrial Average DJIA, +0.03%, l’S&P 500 SPX, +0.01% e il Nasdaq Composite COMP, -0.30% hanno chiuso in territorio misto venerdì, dopo essersi mantenuti brevemente in territorio positivo all’inizio della giornata prima di entrare in territorio di mercato ribassista più tardi.

Il Dow e lo S&P 500 hanno chiuso giovedì ai minimi da marzo 2021. Secondo i dati di Dow Jones Market Data, il Dow Jones Industrial Average ha registrato l’ottavo calo settimanale consecutivo, segnando la più lunga striscia di perdite dall’aprile 1932.

Altre storie
Mod del mese agosto 2021 in associazione con Corsair
Mod del mese agosto 2021 in associazione con Corsair