Piovono dividendi, alleluia! Le banche canadesi si apprestano a pubblicare forti risultati

Piovono dividendi, alleluia! Le banche canadesi si apprestano a pubblicare forti risultati

Investing.com - Financial Markets Worldwide

Prova un’altra ricerca

Economia28 novembre 2021 09:06AM ET

2/2

It's raining dividends, hallelujah! Canadian banks set to post strong results© Reuters. FOTO DI FILE: Una foto combinata mostra le banche d’investimento canadesi RBC, CIBC, BMO, TD e Scotiabank a Toronto, Ontario, Canada il 16 marzo 2017. REUTERS/Chris Helgren/File Photo

2/2

Di Nichola Saminather

TORONTO (Reuters) – Le sei principali banche canadesi dovrebbero riprendere ad aumentare i dividendi e i riacquisti di azioni dopo quasi due anni di pausa e riferire forti guadagni trimestrali questa settimana, il che potrebbe aumentare l’appeal del settore per gli investitori affamati di rendimento, anche se le azioni sono vicine ai massimi storici.

Il mercato sarà anche alla ricerca di indizi sulla crescita delle spese delle banche prevista per l’anno prossimo, con l’intensificarsi delle pressioni salariali, e i miglioramenti attesi da tempo nei margini di interesse netti con l’aumento dei tassi di interesse.

Le “sei grandi” banche canadesi – Royal Bank of Canada, Toronto-Dominion Bank, Bank of Nova Scotia (Scotiabank), Bank of Montreal, Canadian Imperial Bank of Commerce e National Bank of Canada (OTC:) – in media hanno un rendimento da dividendo del 3,3%, secondo i calcoli di Reuters.

Questo si confronta con la mediana del settore globale del 2.5%, secondo i dati di Refinitiv.

Gli aumenti dei dividendi, che sarebbero i primi da quando il regolatore finanziario del paese ha imposto una moratoria nel marzo 2020 che è stata sollevata all’inizio di questo mese, potrebbero variare dal 10% per Scotiabank all’estremità inferiore al 34% alla National Bank, Gabriel Dechaine, un analista della National Bank Financial, ha scritto in una nota del 22 novembre. Le banche dovrebbero anche annunciare riacquisti di circa il 2% delle loro azioni in circolazione in media.

“Sarà un aumento significativo (dei dividendi) e li aiuterà a ridurre il capitale in eccesso sui loro bilanci”, ha detto Steve Belisle, gestore di portafoglio alla Manulife Investment Management. “

Anche senza i dividendi più alti o i buyback, le azioni delle banche canadesi sono salite a livelli record, spinte in parte da guadagni migliori del previsto a causa del rilascio delle riserve messe da parte per coprire le perdite sui prestiti che non si sono materializzate.

ACCELERAZIONE DELLA CRESCITA DEI PRESTITI

Le banche canadesi riporteranno i loro guadagni del quarto trimestre, con Scotiabank che darà il via ai risultati martedì.

Gli analisti si aspettano che i guadagni rettificati per i sei principali istituti di credito salgano di circa il 37% rispetto al periodo precedente, aiutati da una ripresa del business e dei prestiti con carta di credito, una forte crescita dei mutui e continui rilasci di riserve.

Ci si aspetta un’accelerazione nella crescita dei prestiti, dato che i risparmi accumulati durante la pandemia COVID-19 hanno sollevato il potere d’acquisto dei consumatori e delle imprese anche a prezzi più alti, con la più ampia ripresa economica che aggiunge carburante al fuoco, ha detto Philip Petursson, chief investment strategist di IG Wealth Management.

L’unica macchia all’orizzonte può arrivare sotto forma di spese non d’interesse. Potrebbero essere dell’1% superiori a quelle del terzo trimestre, con gran parte dell’aumento previsto guidato dalla compensazione variabile, e del 4% nell’anno fiscale 2022 sull’aumento del costo del lavoro e sugli investimenti continui nella tecnologia, gli analisti di CIBC Capital Markets hanno scritto in una nota.

I guadagni dai guadagni dei mercati dei capitali potrebbero anche diminuire, anche se i ricavi commerciali più alti del previsto potrebbero aiutare a compensare le tasse più basse dell’investment banking, alcuni analisti hanno detto.

I profitti sono previsti per essere 6.6% più basso che nel terzo trimestre, in gran parte dovuto i rilasci delle riserve, che sono difficili da stimare ed hanno guidato più meglio-il-risultato previsto nei periodi passati e potrebbero ancora condurre alle sorprese positive, gli analisti hanno detto.

La crescita migliorante del reddito delle banche, le posizioni forti del capitale e le aspettative per i ritorni sull’equità da rimanere nei mid-teens per più lungamente del previsto sono positivi, Dechaine della Banca nazionale hanno detto.

Le unità di gestione della ricchezza e del patrimonio hanno probabilmente visto un’ulteriore crescita, dato che i consumatori hanno continuato a distribuire i mucchi di denaro che hanno accumulato durante la pandemia, ha detto Petursson.

“È davvero difficile vedere dove sarebbero le verruche sui guadagni delle banche”, ha aggiunto.

Related Articles

Inditex founder's daughter to become chairwoman, CEO stepping down

La figlia del fondatore di Inditex diventa presidente, il CEO si dimetteDa Reuters – 30 novembre 2021

Da Inti Landauro e Jesús Aguado MADRID (Reuters) – Marta Ortega, figlia del fondatore del rivenditore di moda spagnolo Inditex (MC:ITX), sostituirà il presidente Pablo Isla, che…

Brazil's Nubank slashes IPO valuation to over  billion

La brasiliana Nubank riduce la valutazione dell’IPO a oltre 40 miliardi di dollariDa Reuters – 30 novembre 2021

(Reuters) – Nubank martedì ha tagliato il range di prezzo previsto per la sua offerta pubblica iniziale negli Stati Uniti, riducendo la valutazione mirata del prestatore online brasiliano di quasi 10 miliardi di dollari a…

Auto executives expect EVs will own half of U.S., China markets by 2030 - survey

I dirigenti dell’auto si aspettano che i veicoli elettrici possiedano la metà dei mercati degli Stati Uniti e della Cina entro il 2030 – sondaggioDa Reuters – 30 novembre 2021

Da Joseph White DETROIT (Reuters) – I dirigenti dell’industria automobilistica prevedono che i veicoli elettrici costituiranno poco più della metà delle vendite di nuovi veicoli negli Stati Uniti e in Cina entro il 2030, e…

Disclaimer: Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti in questo sito non sono necessariamente in tempo reale né accurati. Tutti i prezzi dei CFD (azioni, indici, futures) e del Forex non sono forniti dalle borse ma piuttosto dai market maker, e quindi i prezzi potrebbero non essere accurati e potrebbero differire dal prezzo effettivo di mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non appropriati per scopi di trading. Pertanto Fusion Media non si assume alcuna responsabilità per eventuali perdite di trading che potreste subire a seguito dell’utilizzo di questi dati.

Fusion Media o chiunque sia coinvolto con Fusion Media non accetta alcuna responsabilità per perdite o danni derivanti dall’aver fatto affidamento sulle informazioni, inclusi dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito. Vi preghiamo di essere pienamente informati sui rischi e sui costi associati al trading sui mercati finanziari, è una delle forme di investimento più rischiose possibili.

Altre storie
Blockchain.com stringe un accordo di sponsorizzazione con i Dallas Cowboys della NFL
Blockchain.com stringe un accordo di sponsorizzazione con i Dallas Cowboys della NFL