Quando un’azienda supera i guadagni, questo non significa che dovresti comprare

Quando un’azienda supera i guadagni, questo non significa che dovresti comprare

Un’azienda di abbigliamento sportivo dell’Oregon ha recentemente superato le stime dei guadagni con un ampio margine, ma prendere le azioni per qualcosa di diverso da un commercio a breve termine era il gioco sbagliato.

Tim Boyle, presidente, presidente e CEO di Columbia Sportswear (COLM) – Get Columbia Sportswear Company Report, ha detto a Jim Cramer in un recente episodio dello show televisivo Mad Money che, nonostante le interruzioni della catena di approvvigionamento in tutto il mondo, la società è stata ancora in grado di fornire grandi guadagni nel quarto trimestre.

Infatti, Columbia Sportswear ha superato le stime di 60 centesimi per azione.

Alla domanda su questi recenti guadagni, Boyle ha detto che i consumatori erano consapevoli dei problemi della catena di approvvigionamento e hanno comprato in anticipo. Questo ha portato a meno promozioni e margini lordi più alti. Columbia ha anche rallentato le vendite online per aiutare i rivenditori e assicurarsi di avere tutto l’inventario necessario per questo inverno.

Columbia aveva un rapporto prezzo/utili di circa 17 al momento del rapporto.

Ma l’analista tecnico di Real Money, Bruce Kamich, era cauto. “I grafici e gli indicatori di COLM non mostrano ancora un chiaro percorso superiore per i prezzi, ha scritto Kamich su Real Money al momento. “Potremmo vedere COLM rimbalzare ulteriormente verso l’alto nel breve periodo, ma gli indizi indicano ulteriori cali nelle prossime settimane. Evitate il lato lungo delle azioni ma considerate l’acquisto dei prodotti”

Sicuramente le azioni di Columbia si sono mosse più in alto sulla scia del rapporto, solo per invertire la rotta a metà febbraio. Il titolo è ora scambiato ben al di sotto dei 90,05 dollari, dove si trovava il 3 febbraio, la data del rapporto sui guadagni.

Columbia ha ancora una scuderia di marchi di consumo popolari, ha detto Boyle a Cramer, e grazie alle innovazioni e alle nuove tecnologie, quei marchi vengono migliorati e vendono meglio in tutto il mondo, ha detto.

Boyle è stato coinvolto nella lunga azienda familiare dagli anni ’70, aiutando a guidare molte innovazioni nel business dell’abbigliamento outdoor. Il parka Bugaboo dell’azienda, rilasciato per la prima volta nel 1986, ha rivoluzionato il modo di vestire degli sciatori alpini. Boyle ha preso il posto di sua madre, Gert, come presidente della società nel 1988.

I genitori di Gert erano fuggiti dall’Europa e dai nazisti e si sono stabiliti a Portland nel 1937 dove hanno acquistato un piccolo produttore di cappelli, chiamandolo Columbia Hat Company.

Ottieni più strategie di trading e approfondimenti sugli investimenti dai collaboratori di Real Money.

Altre storie
I consigli di investimento del miliardario Ray Dalio: Evitare i contanti, pensare in dollari adeguati all’inflazione, Crypto aiuta a diversificare
I consigli di investimento del miliardario Ray Dalio: Evitare i contanti, pensare in dollari adeguati all’inflazione, Crypto aiuta a diversificare