Un rapporto dice che Binance ha condiviso i dati dei clienti con la Russia, il Crypto Exchange nega le accuse

Un rapporto dice che Binance ha condiviso i dati dei clienti con la Russia, il Crypto Exchange nega le accuse

Report Alleges Binance Shared Client Data With Russia, Crypto Exchange Denies

Lo scambio di criptovalute Binance è stato accusato in un rapporto dei media di aver accettato di fornire i dati degli utenti all’organo di vigilanza finanziaria della Russia. La piattaforma di trading ha respinto le accuse. Insiste anche sul fatto che sta rispettando le sanzioni occidentali imposte dall’invasione di Mosca nella vicina Ucraina.

Binance ha acconsentito alla richiesta russa di informazioni sui clienti, Reuters sostiene in un “rapporto speciale”

Binance, lo scambio di asset digitali leader nel mondo, ha accettato di consegnare i dati dei clienti all’agenzia di intelligence finanziaria della Russia, come suggerisce un rapporto di Reuters. L’articolo si riferisce a messaggi presumibilmente inviati dal capo regionale di Binance, Gleb Kostarev, a un socio d’affari, rivelando che i funzionari russi hanno chiesto tali informazioni, compresi nomi e indirizzi, durante un incontro lo scorso aprile.

Il servizio federale di monitoraggio finanziario della Federazione Russa (Rosfinmonitoring) ha visto la sua richiesta presumibilmente motivata dalla necessità di aiuto nella lotta contro il crimine. Citando una fonte anonima che ha familiarità con la questione, gli autori notano che all’epoca, il cane da guardia finanziario stava cercando di rintracciare milioni di dollari in bitcoin raccolti dalla squadra del leader dell’opposizione russo imprigionato Alexei Navalny.

Rosfinmonitoring ha etichettato la sua rete come organizzazione terroristica un anno fa. Il critico del Cremlino ha affermato che le donazioni cripto sono state utilizzate per finanziare gli sforzi per esporre la corruzione all’interno dell’amministrazione del presidente Putin. I sostenitori che hanno inviato denaro attraverso le banche russe sono stati interrogati, dice la fondazione di Navalny. Dopo il suo arresto nel gennaio 2021, ha incoraggiato i sostenitori a donare tramite Binance.

Navalny è stato arrestato al suo ritorno nella Federazione Russa, dopo essersi ripreso da un avvelenamento che l’Occidente attribuisce al Servizio di Sicurezza Federale russo (FSB), accusa respinta dalle autorità russe. Basandosi su dichiarazioni di diverse persone non identificate che hanno interagito con il regolatore, Reuters scrive che l’agenzia agisce come un braccio del FSB. Ufficialmente, è un organismo indipendente responsabile della lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

Kostarev, il rappresentante di Binance per l’Europa orientale e la Russia, avrebbe acconsentito alla richiesta di Rosfinmonitoring di accettare di condividere i dati dei clienti, secondo i suddetti messaggi. Ha anche detto al suo partner commerciale che non aveva “molta scelta” Binance ha commentato per Reuters che era stata “attivamente alla ricerca di conformità in Russia” prima della guerra in Ucraina, il che avrebbe richiesto di rispondere a “richieste appropriate da parte delle autorità di regolamentazione e delle forze dell’ordine.”

Crypto Exchange respinge le affermazioni come “Categoricamente false”

Citando una società di ricerca del settore, l’articolo di Reuters rivela inoltre che i volumi di trading di Binance in Russia sono aumentati dall’inizio del conflitto, in quanto i russi hanno cercato di proteggere i loro beni dalle sanzioni e dalla svalutazione del fiat nazionale. I dati di Cryptocompare hanno indicato che a marzo Binance ha elaborato quasi l’80% di tutte le transazioni da rublo a cripto. Giovedì, lo scambio ha annunciato, tuttavia, che sta limitando i servizi per i titolari di conti russi per conformarsi alle ultime sanzioni dell’UE.

Confutando le accuse del rapporto, Binance ha descritto i dati di mercato citati come inesatti, e pur sottolineando che ha “implementato aggressivamente le sanzioni contro la Russia”, nelle risposte alle domande di Reuters, ha ribadito la sua convinzione che “sarebbe immorale per un’organizzazione privata decidere unilateralmente di congelare milioni di conti di utenti innocenti” In una dichiarazione pubblicata venerdì, la società ha detto di aver “smesso di lavorare in Russia” non appena la guerra è iniziata.

Pur sottolineando che “adempiere agli obblighi di divulgazione alle autorità in ogni giurisdizione è una grande parte del diventare un business regolamentato”, la piattaforma globale di cripto trading ha detto che i suggerimenti che ha condiviso i dati degli utenti, compresi quelli relativi ad Alexei Navalny, con le agenzie controllate dal FSB e i regolatori russi sono “categoricamente falsi” Binance ha insistito che non ha cercato di assistere lo stato russo nei suoi tentativi di indagare il leader dell’opposizione.

Tag in questa storia

Accuse, Accuse, reclami, Crypto, Crypto Donations, crypto exchange, Criptovalute, Criptovalute, Exchange, cane da guardia finanziario, Kostarev, Navalny, opposizione, regolatore, regolatori, restrizioni, Rosfinmonitoraggio, Russia, russo, Sanzioni, Ucraina, dati utente, utenti, guerra, cane da guardia

Quali sono i vostri pensieri sul rapporto che afferma che Binance ha condiviso i dati degli utenti con il cane da guardia finanziario della Russia? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Lubomir Tassev

Lubomir Tassev è un giornalista dell’Europa orientale esperto di tecnologia a cui piace la citazione di Hitchens: “Essere uno scrittore è ciò che sono, piuttosto che ciò che faccio” Oltre a crypto, blockchain e fintech, la politica internazionale e l’economia sono altre due fonti di ispirazione.

Binance Limits Services to Russian Users to Comply With EU Sanctions

Crypto Exchange Coinbase Launches Web3 Social Marketplace for NFTs in Beta

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Altre storie
“Abbiamo tutti deciso che le banche centralizzate sono truccate” – L’episodio di South Park presenta un futuro di soli Bitcoin
“Abbiamo tutti deciso che le banche centralizzate sono truccate” – L’episodio di South Park presenta un futuro di soli Bitcoin