Visa e Mastercard bloccano le banche russe dalla loro rete di pagamento

Visa e Mastercard bloccano le banche russe dalla loro rete di pagamento

Sei qui: Home / News / Mondo / Visa e Mastercard bloccano le banche russe dalla loro rete di pagamento

Visa and Mastercard Blocks Russian Banks From Their Payment Network

2 marzo 2022 da Vignesh K

Visa Inc (V.N.) e Mastercard Inc, entrambe con sede negli Stati Uniti, hanno escluso diverse istituzioni finanziarie russe dalle loro reti per rispettare le sanzioni federali attuate in risposta all’invasione di Mosca in Ucraina.

Visa ha annunciato lunedì che avrebbe preso misure immediate per garantire il rispetto delle sanzioni appropriate, così come una donazione di 2 milioni di dollari per gli aiuti umanitari. Anche Mastercard ha promesso una donazione di 2 milioni di dollari.

In una dichiarazione successiva rilasciata lunedì in ritardo, Mastercard ha dichiarato: “Continueremo a impegnarci con le autorità di regolamentazione nei giorni a venire per rispettare i nostri requisiti di conformità mentre si evolvono correttamente.”

Nel 2021, il commercio effettuato dentro, dentro e fuori la Russia ha rappresentato circa il 4% delle vendite nette di Mastercard. Nel frattempo, secondo una divulgazione di martedì, il commercio effettuato dentro, dentro e fuori l’Ucraina ammontava al 2% delle sue vendite nette.

Le sanzioni del governo obbligano Visa a sospendere l’accesso alla sua rete per le imprese identificate come Specially Designated Nationals. Gli Stati Uniti hanno aggiunto diverse istituzioni finanziarie russe alla lista, compresa la banca centrale del paese e il secondo più grande prestatore del paese, VTB (VTBR.MM).

Russi profondamente colpiti dalla decisione di Putin

Gli Stati Uniti, il Regno Unito, l’Europa e il Canada hanno imposto ulteriori sanzioni contro la Russia sabato, tra cui il rifiuto di alcuni prestatori di accedere al sistema di pagamento internazionale SWIFT.

Domenica e lunedì, i russi si sono affrettati ai bancomat e si sono messi in coda per ore, temendo che le loro carte di credito potessero smettere di funzionare o che le banche limitassero i prelievi di contanti.

Molte banche occidentali, compagnie aeree e altre imprese hanno interrotto i collegamenti con la Russia, citando gli atti irresponsabili del paese. Agli aerei russi è stato impedito di entrare nello spazio aereo europeo e canadese.

Il rublo russo precipita

Il valore del rublo è crollato a causa delle ampie sanzioni. In Russia, i cittadini hanno anche dovuto aspettare in code enormi per ritirare denaro dai bancomat.

Nel frattempo, il vice primo ministro dell’Ucraina, Mykhailo Fedorov, ha chiesto alle principali borse di criptovalute di limitare gli indirizzi dei clienti russi.

Poiché le criptovalute non sono di proprietà o gestite da una singola organizzazione come una banca centrale, potrebbero fornire un veicolo per i russi per evitare potenzialmente le sanzioni e spostare il loro denaro fuori dal paese.

Binance, il più grande exchange del mondo, ha detto che vieterà i conti dei russi sanzionati ma che non congelerà “unilateralmente” i conti di tutti gli utenti russi.

Altre storie
shokei Shoujo no Virgin Road’ annuncia un cast aggiuntivo
shokei Shoujo no Virgin Road’ annuncia un cast aggiuntivo