Visa lancia i servizi di consulenza Crypto – dice che “le valute digitali stanno prendendo sempre più piede nella coscienza popolare”

Visa lancia i servizi di consulenza Crypto – dice che “le valute digitali stanno prendendo sempre più piede nella coscienza popolare”

Visa lancia i servizi di consulenza Crypto - dice che "le valute digitali stanno prendendo sempre più piede nella coscienza popolare"

Il gigante dei pagamenti Visa ha lanciato dei servizi di consulenza globale sulle criptovalute. Il dirigente della società dice: “Abbiamo visto un cambiamento materiale nella mentalità dei nostri clienti nell’ultimo anno, da un desiderio di esplorare e sperimentare con la crittografia, a costruire effettivamente una strategia e una roadmap di prodotto.”

Servizi di consulenza globale Crypto di Visa

Il gigante dei pagamenti Visa ha annunciato mercoledì il lancio dei suoi “servizi di consulenza cripto globale”, un’offerta all’interno di Visa Consulting & Analytics (VCA). “Questo arriva in un momento in cui le valute digitali stanno prendendo sempre più piede nella coscienza popolare”, ha notato Visa.

La società ha spiegato che i suoi consulenti ed esperti di prodotto hanno acquisito esperienza lavorando con più di 60 piattaforme cripto. Visa ha notato che possono aiutare “le istituzioni finanziarie a valutare l’opportunità delle criptovalute, sviluppare strategie concrete e pilotare nuove esperienze e innovazioni per gli utenti, come i programmi di ricompensa delle criptovalute e i portafogli per i consumatori integrati con CBDC”.

Claudio Di Nella, capo del consulting & analytics di Visa Europe, ha opinato:

Abbiamo visto un cambiamento sostanziale nella mentalità dei nostri clienti nell’ultimo anno, da un desiderio di esplorare e sperimentare con la crittografia, a costruire effettivamente una strategia e una roadmap di prodotto.

“Siamo venuti da Visa per saperne di più su cripto e stablecoin e sui casi d’uso che sono più rilevanti per le nostre linee di business commerciali e al dettaglio”, ha detto Uma Wilson, vice presidente esecutivo di UMB Bank.

Mercoledì, Visa ha anche rilasciato un rapporto intitolato “Il fenomeno Crypto: Atteggiamenti dei consumatori e utilizzo” Esso comprende un sondaggio di più di 6.000 decisori finanziari in otto mercati: Argentina, Australia, Brasile, Germania, Hong Kong, Sud Africa, Regno Unito e Stati Uniti.

Secondo i risultati del sondaggio:

La consapevolezza della crittografia è quasi universale al 94% a livello globale tra i partecipanti al sondaggio con discrezione sulle loro finanze familiari.

Inoltre, “Quasi uno su tre adulti consapevoli delle criptovalute già possiede o usa criptovalute, e la maggior parte di quel gruppo (62%) dice che il loro uso è aumentato nell’ultimo anno.”

Il sondaggio ha anche scoperto che “Tra gli attuali proprietari di criptovalute, l’81% esprime interesse per le carte collegate alle criptovalute, che permettono di convertire e spendere le criptovalute presso i rivenditori dove si fanno acquisti nello stesso modo in cui si può usare una carta di debito o di credito.” Nel frattempo, “l’84% è interessato alle ricompense in cripto, che permettono di guadagnare cripto come ricompensa per la spesa della carta.”

Cuy Sheffield, capo della crittografia di Visa, ha recentemente detto: “La crittografia sta diventando culturale. Sta diventando cool” Ha spiegato che una “intera nuova classe” di consumatori mainstream sta entrando nello spazio crypto a causa dei token non fungibili (NFT). Questa settimana, Visa ha partecipato a un round di finanziamento per il monitoraggio delle transazioni cripto e la piattaforma forense TRM.

Cosa ne pensi di Visa che lancia servizi di consulenza cripto? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Amex, Visa, Citi, Paypal Invest in Crypto Transaction Monitoring and Forensics Platform

Bank of Russia Rejects Provision of Crypto-Related Financial Services

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Altre storie
I turchi si affannano a trovare medicine dopo che il crollo della lira colpisce l’offerta
I turchi si affannano a trovare medicine dopo che il crollo della lira colpisce l’offerta